archivio 2006/2008 - Per Luis Miguel Italia

PER LUIS MIGUEL ITALIA
FOLLOW
Sito Fan Club Ufficiale Italiano
PER LUIS MIGUEL ITALIA
Vai ai contenuti
20 dicembre 2008-E' nato il secondo figlio di Luis Miguel



La compagna di Luis Miguel, Aracely Arámbula, ha dato alla luce giovedi 18 dicembre alle 10:45 del mattino il suo secondo bambino in una clinica a Beverly Hills, ha confermato Venerdì il sito ufficiale dell’ interprete.
Il bimbo a cui è stato dato il nome di Daniel, alla nascita pesava 3 chili e mezzo e misurava 53 centimetri ", ha riferito un comunicato sul sito del cantante inviato da Beverly Hills, il quartiere delle stelle di Hollywood. In una esclusiva intervista telefonica a "Viva la Familia! de Todobebè" Aracely ha rivelato che ci sono state 4 ore di travaglio. All'ospedale è arrivata con una dilatazione di 7 centimetri, ovvero, mancava poco alla nascita del suo secondo bambino. “Ho temuto davvero che potesse nascere in auto ", ha confessato."Ho avuto un sacco di dolore del parto, ma è stato molto veloce." Dopo avere avuto le doglie del parto , Aracely ha detto che si “toglie il cappello” davanti tutte le donne che partoriscono, perché la verità è che è un’esperienza unica ed indimenticabile.
Ha detto a Todobebé che il suo bambino “sta bene, è il miglior regalo di Natale che abbiamo potuto fare a Miguel”.


22 ottobre 2008- Luis Miguel rilascia intervista a tv argentina



Dopo il concerto di Dallas del 16 ottobre 2008, Luis Miguel ha concesso un'intervista esclusiva alla giornalista di TN TV Catalina Dlugi. Luis Miguel:ha dichiarato di sentirsi maturo e di dare più valore alle cose. Il cantante messicano Luis Miguel ha affermato che a 38 anni si sente maturato in modo positivo e questo gli ha permesso di apprezzare di più l'affetto del suo pubblico. "El Sol" ha affermato “mi sento più realizzato,vedo le cose con più calma, do valore all'affetto delle persone. Credo di stare maturando in maniera positiva e questo è bello,mi piace stare con il pubblico che è cresciuto con me”.Il messicano infrangerà il record degli artisti internazionali che si esibiscono a Buenos Aires, visto che in totale si esibirà in quattro concerti (la quarta data è stata aggiunta successivamente) davanti 200 mila persone. Alla domanda circa il raggiungimento della sua popolarità, Luis Miguel ha assicurato che ora “ha più coscienza di quello che significa”,perché “mai prima di questo momento ero arrivato a sentirla con tanta intensità”.Ha aggiunto che in questa fase della sua vita si sente diverso “sono cresciuto come essere umano e artista, per questo motivo sento che ora le cose sono migliori”.



5 settembre 2008 - Luis Miguel inizia il suo tour da Seattle



Con il tutto esaurito il cantante Luis Miguel si è esibito per il pubblico di Seattle, con il quale ha dato inizio al suo tour Còmplices 2008 che lo porterà in diversi paesi del continente americano. Ha cantato per quasi due ore facendo ballare e cantare i suoi fans che lo hanno acclamato per tutto lo spettacolo. Il concerto si è aperto alle 20:33 con un’introduzione che ha ripercorso la sua carriera attraverso video e medley di alcuni suoi più grandi successi seguita poi dall’entrata in scena di Luis Miguel con abito scuro che ha aperto il concerto con la canzone del nuovo album “Tù imaginaciòn”.
Luis Miguel emozionato per l’affetto del pubblico ha ringraziato prima in spagnolo e poi in inglese , dilettando poi i presenti con brani come: "Si Te Vas", "Hasta que me Olvides", y "No me Platiques Más", e rendendo l’atmosfera più intima quando si è seduto a terra per interpretare "No se Tú" y "El Día que me Quieras".
Un po’ di delusione tra il pubblico per il medley di musica ranchera (“Si Nos Dejan, Echame A Mí La Culpa, Sabes Una Cosa, Que Seas Feliz, Y, De Qué Manera Te Olvido, La Bikina, El Viajero) che è stato eseguito senza l’accompagnamento dei mitici Mariachi.
Inoltre dei dodici brani contenuti nel nuovo album ne sono stai interpretati solo quattro(Tù imaginaciòn” , “Bravo, Amor, Bravo”,“Estrenando Amor”,“Si Tú Te Atreves”) mentre sono stati riproposti brani d’annata come “Tú y Yo” e “Es Mejor”.

10 luglio 2008- Luis Miguel di nuovo padre a dicembre



Luis Miguel e l'attrice Aracely Arambula, diventeranno di nuovo genitori il prossimo dicembre
Lo ha confermato la coppia alla rivista ¡Hola! in 12 pagine d’intervista e servizio fotografico nel quale coppia ha posato vestita elegantemente, con il figlio Miguel di un anno e mezzo.
Anche se Luis Miguel e suo figlio hanno posato per il servizio fotografico l'unica che parla è Aracely Arambula durante un’intervista esclusiva realizzata nel Hotel Wilshire de Los Ángeles.
L’unica frase pronunciata Luis Miguel nell'articolo del settimanale è stata: "Non avrei mai pensato che mi avrebbe dato tanta felicità avere dei figli".
"Come potete vedere, ora non siamo tre, ma di più", afferma Aracely, a dispetto dei rumori che volevano la coppa in crisi.
Quando ha saputo di essere incinta, racconta l’attrice, era con suo figlio Miguel, ed è stato lui il primo a saperlo, e subito dopo il suo compagno.
"L'amore non si divide, si moltiplica", afferma Aracely, "la cosa più bella che mi ha regalato la vita è sentire la vita dentro di me. Già sento che si muove, è magico".
Afferma che non vuole sapere il sesso del nascituro, "Mi piacerebbe che fosse una bambina perchè è diverso, però anche se fosse un bambino sarei contenta, perchè sarà l'amichetto di Miguel.Te lo dico di cuore".
L'attrice ha sempre pensato di dare un fratellino a suo figlio, perché non voleva che crescesse solo, anche se è spesso in compagnia dei suoi cugini e i figli dei loro amici.
Durante la chiacchierata ha detto che il colore degli occhi e lo sguardo di suo figlio sono identici a quelli del padre. Che il bambino già sente la presenza del nuovo bebè e abbraccia e bacia la "pancetta".
Assicura che non hanno ancora pensato a dei nomi e che se fosse una bambina,come vuole la tradizione, avrebbe sicuramente un rapporto speciale con il padre.
Aracely dice che ha avuto più malesseri con questa gravidanza rispetto alla precedente, che, però si sente bene fisicamente e che inizierà il programma sulla maternità e i bambini “Viva la Familia” il mese di luglio.
Aracely dice che si sente felice con la sua vita e pina di benedizione. Anche se non menziona i suoi sentimenti verso Luis Miguel, afferma di sentirsi fortunata di dividere con lui questa nuova nascita e che sempre saranno legati dai legami familiari.


9 maggio 2008- Conferenza stampa a Madrid



Tre giorni dopo il lancio ufficiale di "Cómplices" in Messico, Luis Miguel ha presentato venerdì 9 maggio alle ore 16.00 al Hotel Palace di Madrid, il nuovo disco in Spagna. Il cantante messicano ha trovato ad attenderlo una folla di giornaliste che gli hanno chiesto baci, gli hanno fatto complimenti, ed una volta terminata la conferenza stampa, una di loro lo ha persino invitato a ballare un bolero.
“Sono molto contento del risultato di questo disco perchè, a livello di testi, è insuperabile, ha detto l’artista, che spera che il suo pubblico si identifichi al cento per cento con le canzoni perché, in fin dei conti“le canzoni appartengono a loro”. “La mia professione è cantare e interpretare i grandi compositori. Non si sa mai cosa può succedere con un nuovo disco, perché il successo di un lavoro dipende da molti fattori”, ha aggiunto.
I giornalisti gli hanno chiesto delle tinte autobiografiche dei testi, Luis Miguel ha detto che le canzoni sono come i film: “una volta sei il cattivo una volta il buono, e può succedere a volte, di essere il terzo incomodo”.
Luis Miguel ha affermato che sicuramente Manuel Alejandro si sarà “divertito molto” a comporre queste canzoni per lui.
Il cantante ha evitato le domande sulla sua vita privata e sui suoi cari, però ha parlato nuovamente della sua recente paternità, un modo di amore “che non conoscevo” e che lo ha fatto maturare.
Chiedendoli a riguardo del coinvolgimento di alcuni artisti nella politica e la sua posizione nei confronti del presidente venezuelano Chavez, Luis Miguel ha detto che, non voleva dare una sua “opinione personale” circa questo argomento, dal suo punto divista gli artisti mantenersi “estranei” ai temi politici e “preoccuparsi solo della lro musica, della loro arte o delle loro canzoni”.
Alla fine della conferenza stampa Luis miguel,che ha annunciato alcune “sorpresine” per dopo l’estate, ha assicurato che si sente molto a suo agio a cantare in spagnolo perchè “io penso e sento in spagnolo e per questo che canto in spagnolo”, ha concluso l’artista.


7 maggio 2008- Conferenza stampa a Città del Messico



Il 6 maggio al Casino Español di Città del Messico si è tenuta la conferenza stampa messicana di Luis Miguel.Un evento al quale hanno assistito circa 500 persone, tra giornalisti e fans, in questa occasione il cantante ha ricevuto l’attestato per vendita di 320 mila copie nel periodo della prevendita in Messico.
Vestito con un inconfondibile abito nero, camicia bianca e cravatta nera, oltre ad un sorriso smagliante, Luis Miguel è entrato tra gli applausi e le grida dei suoi fans, i quali ha ringraziato per il loro appoggio incondizionale.
Durante la conferenza stampa ha sottolineato l'ottimo lavoro fatto dal compositore Manuel Alejandro, autore delle 12 canzoni del album, il quale ha affermato ritenere uno dei più grandi maestri della storia della musica spagnola.
Con 'Cómplices'', ha detto "quello che vorrei è che arrivi al cuore allo stesso modo che è uscito dal nostro”.
Luis Miguel ha confessato che questo album ha molto a che vedere con il momento che sta attraversando. "Sono in un momento brutto e bello in amore".
Circa la possibilità di incontrare l’amore eterno ha detto che "Nessuno lo sa finché non arriva[...] Per me l’amore eterno è quello per mio padre per mia madre. L’amore eterno è quello per mio figlio".
A poco più di un anno dalla nascita di suo figlio Miguel,ha inoltre affermato che la paternità lo ha cambiato sia a livello personale che professionale.
Mostrandosi simpatico e scherzoso ha affermato :“Mi sento pieno. Sono in un momento di maturità[...] So che sono successo molte cose nell’ambito personale, (ma) mi sento con più energia di 10 anni fa”.
Ha anche approfittano per dire che gli piacerebbe un rapporto di rispetto con la stampa: “Quello che è pubblico per me è la mia musica. Non è obbligatorio dover condividere cose molto intime e molto private”.
La prossima tappa di Luis Miguel è la Spagna, dove sarà venerdì 9 maggio a Madrid, per il lancio europeo del disco.


3 aprile 2008- Il nuovo album si intitolerà "Complices"



La Warner Music ha informato che il prossimo album Luis Miguel,il cui titolo sarà “Cómplices” (Complici), l'uscita e prevista per il 6 maggio 2008, anche se in Spagna sarà lanciato in anteprima il 2 maggio. Il disco, comprenderà dodici canzoni inedite composte tutte dallo spagnolo Manuel Alejandro.
I titoli delle canzoni contenuti nel nuovo album sono:1.Te desean (Ti desiderano) 2. Dicen (Dicono) 3.Ay Cariño(Oh tesoro)4. De nuevo el paraiso (Di nuovo il paradiso)5.Si tù te atreves (Se trovi il coraggio) 6. Amor a mares (Amore in abbondanza)7.Estrenando Amor (Inaugurando un amore)8. Bravo, amor, bravo (Bravo, amore,bravo)9.Tu imaginaciòn (La tua immaginazione)10. Còmplices (Complici)11. Amor de Hecho - (Amore concreto) 12. Se amaban (Si amavano).
L'album può essere già prenotato su amazon.


14 marzo 2008-Luis Miguel lancia un nuovo disco



Dopo ben cinque anni di attesa, è stato annunciato il lancio del nuovo album di Luis Miguel, del quale non si conosce ancora il titolo, ma la cui uscita è prevista per il prossimo mese di maggio. L’album comprenderà canzoni inedite, scritte dal famoso compositore spagnolo Manuel Alejandro, il quale già in passato, aveva scritto per Luis Miguel canzoni come:“ Si te perdiera”e "Misterios de amor".
Intanto il 7 aprile ci sarà il lancio radiofonico,a livello mondiale, del primo singolo, estratto dal nuovo album, dal titolo: “Si tú te Atreves”,una ballata di stile romantico le cui parole raccontano la storia di un amore intenso e impossibile da realizzare.
Ancora non è stato confermato se in questo album sarà inclusa la canzone che Luis Miguel sembrerebbe avere scritto per suo figlio, il piccolo Miguel.

In anteprima i testi delle due canzoni con relativa traduzione in italiano:
Se trovi il coraggio
Mi sono reso conto che è andata nascendo/ Poco a poco tra noi una corrente che ci travolge/Non la conteniamo né tu né io/Ormai tutti notano, quando ci vediamo che io ti presto più attenzione./E’ il momento fuori o dentro/Non c’è altra soluzione continuare o lasciarsi/Mai avremmo pensato di fare del male/Non siamo liberi è un errore/ Ma c’è chi si pone dei limiti/E chi dice no all’amore/Se trovi il coraggio ti giuro sulla mia vita che ti seguo/Se mi dimentichi giuro che ti dimentico/Dopo tutto restano solo sogni infranti/E evitiamo mille ferite/Che mai potrebbero rimarginarsi/Se tu trovi il coraggio io rinuncio al paradiso/“Amarci, e sognare che tu mi sogni”./Alla fine più di qualsiasi altro noi ci amiamo/Sono passioni già così forti che la nostra dobbiamo dimenticarla/Se tu trovi il coraggio…/Intro piano……/(poi si ripete)

Si tú te atreves
Me dado cuenta que ha ido surgiendo/Poquito a poco entre los dos/Una corriente que nos deborda/ No contenemos ni tu ni yo Ya todos notan cuando nos vemos que yo te presto más atención/Es el momento o fuera o dentro/No hay otra forma seguir o adiós/Jamás pensamos que haríamos daño/No somos libres es error/Mas quien le pone puertas al campo/Y quien le dice que no al amor/Si tú te atreves por mi vida que te sigo/Si tu me olvidas te prometo que te olvido/Después de todo solo quedan sueños rotos/Y evitamos mil heridas/ Que jamás podrían cerrar/Si tú te atreves yo renuncio al paraíso/Amar contigo a soñarme a que me sueñes/Al fin y al cabo más que a nadie nos amamos/Son pasiones ya tan fuertes que lo nuestro hay que olvidarlo/Si tu te atreves…./Intro piano……


17 settembre 2007-Luis Miguel illumina Las Vegas



Al grido di "Viva México" e con il tutto esaurito, Luis Miguel ha celebrato alla grande il giorno della Festa della Indipendenza Nazionale messicana al Coloseum del Hotel Casinò “Caesar Palace” di Las Vegas. Luis Miguel è apparso po’ appesantito e, cosa più sorprendente, con una nuova pettinatura che ha ricordato un po’ quella di Frank Sinatra.
Il momento più vivace della serata è stato, quando sono apparsi i Mariachi. Luis Miguel si è cambiato gli abiti ed è apparso vestito da charro. Per la prima volta Luis Miguel, durante la canzone "México en la piel", ha presentato oltre ai suoi musicisti ed i mariachi, vari gruppi di ballo che rappresentavano i diversi stati del Messico. E’ stato un concerto pieno di emozioni tanto che Luis Miguel in alcuni momenti della serata si è apparso visibilmente commosso.


21 marzo 2007- Su Hola l'esclusiva più attesa



Dalle copertine delle edizioni messicana e spagnola di Hola Luis Miguel e Aracely Arámbula presentano felici il loro piccolo Miguel. E' l'esclusiva più attesa dell'anno: Hola México, che esce con una tiratura di circa 400mila copie stavolta ha raggiunto le 700mila, per far fronte all'enorme richiesta che presuppone la foto del figlio di Luis Miguel in copertina. Al'interno un lungo servizio con diciassette fotografie in cui si vede Luis Miguel giocare col bambino e tenerlo in braccio, Aracely che lo alatta sotto lo sguardo amorevole del cantante, la famiglia unita e innamorata davanti al mare e nei giardini della residenza di Acapulco. Nella lunga intervista Luis Miguel rivela di aver tagliato, "col permesso del dottore", il cordone ombelicale di Miguel, di avere una grande ammirazione per le donne e di considerare Aracely "una donna eccezionale e una madre meravigliosa". Miguel è anche un grande stimolo per la sua carriera artistica: "Mi alimenta come artista. Credo ci sia un momento nella vita in cui uno deve dare questo passo perché fa parte della natura umana. E' molto facile dedicarsi solo alla carriera e alla vita professionale e lasciare che ci sia un enorme vuoto nella vita personale". I valori fondamentali che vuole insegnare a Miguel sono "la bontà, l'augurare il bene agli altri; vorrei prepararlo a quello che lo aspetta e fare in modo che sia una buona persona. Che abbia una sua personalità e il suo carattere, che sviluppi il suo temperamento. Ma per me la cosa più importante è che abbia certi valori umani". Il cantante vorrebbe altri figli: "Piacerebbe sia a me che ad Aracely, mi piacerebbe che Miguel avesse una sorellina, se è un fratellino, va bene, sia il benvenuto. Ma spero sia una bambina, magari due gemelline, ho questa illusione. Così come ho avuto la speranza di avere lui, adesso ho l'illusione di avere, non so quando, due gemelline, sarebbe sensazionale". Luismi ha anche rivelato che "aiuta in tutto quello che posso e mi piace cambiargli il pannolino. E' istintivo".
Aracely, che era presente alla conversazione ha raccontato i primi momenti dopo il parto, quando lei e Luis Miguel si sono guardati, si sono abbracciati e la prima cosa che si sono detto è stata "E' nostro figlio!" "E' un bambino che abbiamo voluto e cercato. E' la cosa più bella, conseguenza dell'amore, lo volevamo tanto, avevamo bisogno di lui ed è venuto a rafforzare il nostro amore e a riempirci di cose belle". I primi dolori per il parto sono arrivati in casa "e se qualcuno pensa che l'abbiamo fatto apposta, direi di no, nessuno si programma un parto per l'ultimo dell'anno. Non lo aspettavo per quel giorno, pensavo sarebbe arrivato prima di Natale, poi che sarebbe stato un meraviglioso regalo di Natale, però è passato anche il Natale ed è nato nel 2007". L'attrice ricorda il parto come "un'esperienza unica, spero davvero che possano viverla tutte le donne". E il primo pensiero al vedere suo figlio per la prima volta è stato: "E' un mini Luis Miguel!"
Le fotografie e l'articolo pubblicati da Hola li potete trovare nel forum di perluismiguel.com, cliccando qui. Presto la traduzione in italiano.


5 marzo 2007 - Luis Miguel canta in Spagna!



Luis Miguel sarà in tournée in Spagna dal 27 aprile al 13 maggio e si esibirà in numerose città. La notizia, che girava da alcuni giorni, è stata confermata oggi, con la messa in vendita dei biglietti sul sito de La Caixa (www.servicaixa.com). Il calendario è il seguente: 27 aprile - Granada; 29 aprile - Cordoba; 30 aprile - Barcellona; 1 maggio - Murcia; 3 maggio - Bilbao; 4 maggio - Castellon; 5 maggio - Elche; 8 maggio - Las Palmas; 11 maggio - Salamanca; 12-13 maggio - Madrid.
Per il momento sono disponibili i biglietti di Madrid, Barcellona e Murcia; quelli delle altre città dovrebbero essere messi in vendita a breve, per cui conviene tenere sotto controllo il sito de La Caixa e del Corte Inglés (www.elcorteingles.es). Il sito che vende i biglietti all'estero, con carta di credito e inviandoli direttamente a casa è www.gamerco.com, pagina ufficiale del promoter dei concerti.
Non è ancora noto il repertorio con cui Luis Miguel si presenterà al suo pubblico spagnolo, ma è quasi certo che non sarà quello di México en la piel Tour; secondo indiscrezioni sarà un nuovo tour con cui Luis Miguel festeggerà i suoi 25 anni di carriera e canterà i suoi successi più famosi.


5 gennaio 2007 - Luis Miguel è diventato papà di Miguel



Hola, la Bibbia spagnola dei famosi, ha annunciato oggi la nascita di Miguel, il bambino di Luis Miguel e di Aracely Arámbula, venuto al mondo a Los Angeles il 1° gennaio, alle 13.54. La rivista informa che "tanto la madre come il piccolo godono di perfetta salute". Alla nascita Miguel pesava 3,315 kg ed era lungo 53 cm.
La notizia diffusa da Hola, la rivista che si era assicurata a ottobre le prime foto di Aracely incinta, non è stata confermata dagli uffici di Luis Miguel, ma risulta perfettamente credibile. Essendo nel mondo ispanico una vera e propria Bibbia su stile di vita, case ed eventi dei famosi, viene spesso utilizzata dai membri della buona società per dare informazioni su di sé e, proprio per questo, ha spesso notizie in esclusiva e difficilmente diffonderebbe dati falsi. Insomma, pare proprio che dopo tanti annunci (si è iniziato a speculare sul lieto evento da metà dicembre in tutti i media latinoamericani), il piccolo Miguel sia davvero venuto al mondo. Alla famiglia Gallego Arámbula, un augurio di molta felicità per questo piccolo grande evento.


14 novembre 2006 - Un figlio e un disco nuovo per Luis Miguel



E' felice e non lo nasconde. Luis Miguel si è presentato alla conferenza stampa con cui ha lanciato Navidades Luis Miguel con un gran sorriso e non ha avuto nessun problema a condividere allegria e aneddoti del suo privato con i giornalisti presenti. "Sì, è un maschietto e si chiamerà Miguel" ha detto ridendo "Sono molto contento, mi sento con molta energia, felice. Sto godendomi ogni momento di questa tappa della mia vita. Non amo parlare della mia vita privata, ma è una notizia così bella, che non posso non parlarne, non ce la faccio". Poi ha raccontato di aver saputo dell'arrivo del suo "angelito", così lo ha chiamato durante tutta la conferenza stampa, il giorno del suo compleanno: "E' stata una sorpresa, una bella sorpresa e il fatto che fosse il giorno del mio compleanno ha reso quel giorno ancora più speciale". Ha schivato le domande su un possibile matrimonio con Aracely ("Adesso sono concentrato sulla famiglia che stiamo crando") e su Michelle Salas, indicata come sua figlia non riconosciuta ("Chiedermi se è il mio primo figlio è una domanda molto sottile, entra nel mio privato, stiamo celebrando questa bella notizia"). Ha anche ammesso che appoggerebbe suo figlio se volesse fare il cantante: "Gli farò vedere cosa significa, che tipo di mondo ha scelto, ma non gli imporrò niente. A me hanno cercato di imporre di non essere cantante e non ci sono riusciti". Per i suoi genitori, solo bei ricordi e belle parole: "Ho avuto molte cose e molto amore nella mia infanzia e mi hanno dato valori senza i quali non sarei qui. Chi non era presente non può giudicare" ha detto, chiudendo tutte le polemiche ricorrenti su Luis Rey e Marcella Basteri.
Miguel non nascerà in Messico per motivi di sicurezza, ma il cantante e Aracely vogliono che abbia la nazionalità del loro Paese: "Nascerà nel posto più adeguato per la sua sicurezza. Vorrei che avesse la doppia nazionalità, che fosse messicano e del mondo". Il primo regalo di Luismi per suo figlio è una culla: "Gli ho comprato una culla molto bella, che mi aveva colpito. L'ho ordinata due mesi fa e me l'hanno appena consegnata. Mi riempie di emozione".
C'è stato anche il tempo, come no, di parlare di Navidades Luis Miguel, il disco lanciato in questi giorni sui mercati ispanici e presentato a New York: "Non poteva essere altra città: il disco l'abbiamo inciso qui, il video è stato fatto qui, era il luogo più adatto per lanciarlo perché è una bella città a Natale, così come México en la piel poteva solo essere inciso in Messico".
Un disco di canzoni natalizie era uno dei sogni di Luis Miguel ("Volevo inciderlo da tanto tempo"), che non ha escluso nuove incisioni del genere, anche se ha chiarito che sta preparando un nuovo disco di cui però non ha voluto fornire dettagli, solo che uscirà nel 2007, accompagnato da un tour.
Navidades Luis Miguel è in vendita in tutti i Paesi ispanici e negli USA, ma ha catturato l'attenzione dei media nei giorni scorsi perché, tre giorni prima dell'uscita sul mercato, si trovava già piratato in vari siti della Rete. Difficile dire se e quando uscirà in Italia: nei prossimi giorni forniremo gli indirizzi web dei siti su cui è possibile acquistarlo.


26 ottobre 2006 - Luismi e Aracely, genitori a dicembre



Il primo numero dell'edizione messicana della rivista spagnola Hola! porta con sé l'esclusiva più attesa dell'anno, costata, si dice, tra i 3 e i 4 milioni di dollari. Aracely Arámbula conferma in una lunga intervista, corredata da foto in cui appare molto bella, arrotondata e visibilmente incinta, la sua gravidanza. A dicembre l'attrice messicana darà alla luce il suo primogenito e ha già annunciato che si chiamerà Miguel: "Il nome lo ha scelto Luis Miguel e io sono orgogliosa che mio figlio porti il nome di suo padre". In tutta l'intervista Aracely appare emozionata e innamorata: "La mia è una favola che si avvera" dice. Rivela di essere stata innamorata di Luis Miguel sin dall'adolescenza, che qualche anno fa avrebbe dovuto essere protagonista di un video del cantante, ma poi, per questioni d'agenda non fu possibile. Di fronte alla sua delusione Leonardo, il fratello-manager, le disse: "Non ti preoccupare, avrai occasione di girare il video della vita di Luis Miguel" E adesso, incinta del cantante, dopo due anni di una relazione discreta, sebbene osservatissima, Aracely dice del compagno: "Sono molto fortunata ad essermi inamorata di lui, perché sono innamorata non solo dell'artista, ma soprattutto dell'essere umano, che è anche meglio dell'artista" E com'è Luismi? "E' dolce, premuroso e molto protettivo, non c'è niente di lui che non mi piaccia". Sarà anche un tenero padre: "Sono convinta delle sue doti paterne, con me è sempre stato molto protettivo, ma da quando sono incinta ancora di più, cerca di stare sempre con me, mi coccola e canta al bambino". Come ha saputo che sarebbe diventato papà? in una maniera molto tradizionale: "Gliel'ho detto il giorno del suo compleanno, mi ha sorriso e ci siamo abbracciati. Poi lo abbiamo detto a tutte le persone che amiamo". E adesso, grazie a Hola! condividono la notizia con tutti i loro fans.
L'intervista ad Aracely uscirà anche nell'edizione spagnola della rivista, sarà in edicola il 2 novembre. In Italia arriverà una settimana più tardi.
Non appena avremo disponibili le pagine dell'intervista ad Aracely, le publicheremo nel forum di perluismiguel, con la traduzione dell'articolo in italiano.


23 ottobre 2006 - Dove ascoltare le due nuove canzoni di Luis Miguel



Ovviamente, ancora una volta, le radio italiane non trasmetteranno i due nuovi single di Luis Miguel, un po' il tradizionale disinteresse per la musica latina, un po' lo stile del nuovo disco, tutto dedicato al Natale e con arrangiamenti da grande orchestra, lontani dal gusto dei radioascoltatori italiani. Però i fans e i curiosi potranno ascoltare le canzoni del cantante messicano su internet, sulle radio in spagnolo. Segnaliamo soprattutto le radio Cadena Dial e Los 40 principales, che inseriscono sempre nel loro palinsesto le canzoni del bel messicano.
Nel foro de descarga del sito www.elsoldemexico.tk alcuni fans hanno già messo a disposizione i due singles, dando la possibilità di ascoltarli ai fans che non vivono in Paesi ispanici. Santa Claus llegó a la ciudad la trovate qui, Mi humilde oración invece è qui. Ma se andate nel foro de descarga del sito trovate molti altri file audio evideo da scaricare.
La foto è la copertina di Navidades Luis Miguel, il CD del cantante messicano che uscirà il 23 novembre.


20 ottobre 2006 - Luis Miguel lancia due single il 23 ottobre


Due canzoni invece di una sola, come vuole la tradizione: il 23 ottobre le radio di Spagna, USA e America Latina inizieranno a trasmettere due single di Luis Miguel, tratti dall'album Navidades Luis Miguel, che uscirà il 14 novembre. Le due canzoni sono Mi humilde oración e Santa Claus llegó a la ciudad. La prima è stata composta da David Foster e sua moglie Linda Tomphson, mentre la seconda è opera di Fred Coots e Haven Gillespie. Entrambe le canzoni sono state adattate al castigliano da Juan Carlos Calderón, uno dei più apprezzati autori spagnoli, da tempo collaboratore di Luis Miguel (per lui ha scritto capolavori come La incondicional, Entrégate, Tengo todo excepto a ti, O tu o ninguna, No me fio). In anteprima i testi delle due canzoni con relativa traduzione in italiano:
Mi Humilde Oración
Te acuerdas aún de mí/Sentado a tus pies/Llenando de colores un papel/Ahora soy mayor/No soy el niño aquel/Pero sigo soñando como él/Y sueño, como no/Con la palabra amor/Que vuela desde mi alma/Hasta mi voz/No más guerras, no más vidas rotas/Que se cure nuestro corazón/Todo el mundo/Debería amar y mantener/La hoguera del amor/Esta es mi humilde oración/Tal vez la ilusión/Me ha vuelto a equivocar/Pero yo sigo creyendo/Que aún existe la verdad...
La mia umile preghiera
Ti ricordi ancora di me/seduto ai tuoi piedi/mentre riempivo di colori un foglio di carta/adesso sono grande/non sono più quel bambini/ma continuo a sognare come faceva lui/e sogno, comeno/la parola amore/che vola dalla mia anima/alla mia voce/non più guerre, non più vite spezzate/che si curi il nostro cuore/tutto il mondo dovrebbe amare e mantenere accesa/la fiamma dell'amore/questa è la mia umile preghiera/forse l'illusione/mi fa sbagliare di nuovo/ma continuo a credere che esiste ancora la verità

Santa Claus llegó a la ciudad
Sabes mi amor/Pórtate bien/No debes llorar/Ya sabes por qué/Santa Claus llegó a la ciudad/Él todo lo apunta/Él todo lo ve/Te sigue los pasos, estés donde estés/Santa Claus llegó a la ciudad/Te observa cuando duermes/Te mira al despertar/No intentes ocultarte de él/Pues siempre te verá/Él sabe de ti/Él sabe de mí/Él lo sabe todo/No intentes huir/Santa Claus llegó a la ciudad/Santa Claus llegó a la ciudad/Santa Claus llegó a la ciudad...
Babbo Natale è arrivato in città
Sai, amore mio/comportati bene/non devi piangere/sai già perché/Babbo Natale è arrivato in città/lui si segna tutto/lui vee tutto/ti segue i passi, sia dove sia/Babbo Natale è arrivato in città/ti osserva mentre dormi/ti guarda al risvveglio/non cercare di nasconderti da lui/perché ti vedrà sempre/sa di te/sa di me/sa tutto/non cercare di scappare/Babbo Natale è arrivato in città/Babbo Natale è arrivato in città/Babbo Natale è arrivato in città...

Nella foto, l'ultima immagine di Luis Miguel diffusa da Warner Music, per lanciare il disco.


5 ottobre 2006 - Il nuovo disco di Luismi esce il 14 novembre



E' finalmente confermato: il nuovo disco di Luis Miguel, intitolato Navidad es Luis Miguel, uscirà il 14 novembre 2006 ed è già in prevendita in vari siti specializzati (li trovate di seguito). Come anticipato dalle indiscrezioni, sarà un disco di canzoni per il Natale, quasi tutti hits classici della musica anglo sassone, portati al successo da cantanti come Bing Crosby, Frank Sinatra, Dean Martin. Nella sua versione di questi grandi successi americani, tradotti per l'occasione in castigliano, Luis Miguel sarà accompagnato da una grande orchestra. Come aveva anticipato Juan Carlos Calderón il disco "marcherà un'epoca dell'anno e segnerà un prima e un dopo nella carriera di Luis Miguel".
Le canzoni contenute nel disco sono le seguenti: Santa Claus llegó a la ciudad (Santa Claus is coming to town); Te deseo muy felices fiestas (Have Yourself a Merry Little Christmas); Frente a la chimenea; Blanca Navidad (White Christmas); Navidad, Navidad (Jingle Bells); Estar en mi casa esta Navidad (I'll Be Home for Christmas); Mi humilde oración; Va a nevar (Let it snow); Sonríe; Llegó la Navidad (Deck the Halls, Fa, La, la, la, la); Noche de paz (Silent Night).
Il quotidiano dominicano Diario Libre ha pubblicato ieri un'immagine di un Luis Miguel sorridente e rilassato in un'ambientazione natalizia, sostenendo che è la foto della copertina, del disco. Non abbiamo ancora conferme ufficiali, ma vi proponiamo la foto, che si trova in tutti i fori ispanici.
Coloro che vogliono prenotare il disco su Interent possono già farlo a questi indirizzi:
http://www.amazon.com;
http://music.barnesandnoble.com


29 settembre 2006 - Luis Miguel proposto per la Medalla del Senado



A soli 36 anni Luis Miguel è uno dei quattro candidati alla Medaglia Belisario Domínguez 2006, uno dei massimi riconoscimenti del Senato del Messico. Con Luis Miguel sono candidati Antonio Ortiz Mena, presidente della Banca Interamericana dello Sviluppo dal 1971 al 1987, il dottor Jesús Kumate Rodríguez e l'architetto Pedro Ramírez Vázquez. La candidatura di Luis Miguel è stata presentata con una lettera a Manlio Fabio Beltrones, presidente della Giunta Direttiva del Senato, da Janeth del Rocio Perdomo, una fan di Villahermosa, nello Stato di Tabasco. Nella sua missiva la fan del cantante messicano ricorda i suoi 25 anni di carriera, "dedicata ai diversi generi della nostra musica, principalmente boleros e mariachi"; segnala inoltre che con i suoi video e le sue canzoni il cantante "ha dato immagini di ricchezza turistica alle nostre radici e tradizioni".
La candidatura di Luis Miguel alla Medaglia Belisario Dominguez è il frutto del lavoro di mesi di alcuni fans, decisi a festeggiare con numerose iniziative i 25 anni di carriera del Sol de México. Dopo un lavoro di ricerca sui requisiti richiesti ai candidati e sulle associazioni e istituzioni a cui rivolgere la petizione, i fans di Luis Miguel si sono messi in moto; dal Messico sono partite le lettere con la proposta di candidatura del cantante fino a quando la lettera di Janeth, al presidente Beltrones, è stata presa in considerazione.
Sarà molto difficile che Luis Miguel riceva il prestigioso riconoscimento, vista la sua giovane età: generalmente la medaglia viene infatti concessa a personalità più anziane, ma il fatto che sia, primo cantante pop, tra i candidati a questo importante riconoscimento messicano, sottolinea ancora una volta la singolarità della sua traiettoria artistica.
La Medaglia sarà consegnata il 10 ottobre in una cerimonia che si terrà nel Senato messicano.


26 agosto 2006 - Solo Madonna meglio di Luis Miguel



Chi è l'artista che è riuscito a incassare di più in una sola città? Secondo Billboard nel 2006 ha il nome di una donna di carriera immarcescibile: è Madonna, che con i suoi concerti a Wembley, dall'1 al 16 agosto, ha incassato ben 22.090.582 dollari. Ma la sorpresa che fa felici i fans e i sostenitori della musica latina è che al secondo posto c'è Luis Miguel. Il cantante messicano ha incassato ben 19.286.000 dollari con i suoi 30 concerti all'Auditorio Nacional di Città del Messico, tra gennaio e febbraio. Alle spalle di Luismi un cantante leggendario come Billy Joel, che nei concerti al Madison Square Garden di New York è arrivato a 19.215.942.
Luis Miguel si conferma dunque ancora una volta tra le star della musica mondiale più affidabili, quando di richiamare il pubblico e incassare denaro si tratta. Per il messicano, dati che chiudono la trionfale pagina di México en la piel: una sfida, quest'omaggio al Paese in cui è cresciuto, decisamente vinta, con un palmarés che include anche un Grammy, un Latin Grammy e un Latin Billboard Award.
Adesso inizia l'attesa per il nuovo disco, che tutte le indiscrezioni non confermate vogliono in uscita per fine anno. Luis Miguel sarebbe in questi giorni a New York, impegnato nella registrazione delle nuove canzoni.


26 luglio 2006 - Luis Miguel è il latino con migliori incassi negli USA



Meglio degli U2 e dei Pearl Jam. Secondo la rivista statunitense Pollstar, Luis Miguel è tra gli artisti che hanno ottenuto i maggiori incassi nei loro tour nel primo semestre del 2006. Il cantante messicano si piazza in 11° posizione, dietro ad autentici "mostri" internazionali come Madonna, che ha raccolto oltre 54 milioni di dollari, i Rolling Stones, con 52,5 milioni o Billy Joel, con 47,2 milioni. Nella seconda tappa nordamericana di México en la piel tour Luis Miguel ha incassato 22 milioni di dollari, vendendo 542.808 biglietti. Alle sue spalle sono rimasti autentici idoli come gli U2, Bob Dylan, gli Aerosmith o Elton John. Luis Miguel è il primo degli artisti latinoamericani presenti in questa speciale clasdifica, gli altri sono gli RBD, un gruppo che fa furore tra i giovani, nato dalla costola di una telenovela messicana, Rebelde, e Juan Gabriel, uno dei maestri della musica del Paese azteca. Molto più indietro le star latine internazionali come Ricky Martin o Juanes.
Al momento Luis Miguel sarebbe impegnato nella preparazione del suo nuovo disco che, secondo le indiscrezioni dovrebbe uscire a fine anno. Sempre più insistenti le voci, non confermate, che suggeriscono un disco con canzoni di Natale.


15 giugno 2006 - Luis Miguel e Aracely viaggiatori di lusso



Luis Miguel e Aracely come Brad Pitt e Angelina Jolie in salsa latina? Come la celebre coppia di attori nordamericani, anche i famosi artisti messicani continuano a viaggiare e ad essere inseguiti dai paparazzi. TvNotas li ha sorpresi in crociera nel Nord Europa e, dopo aver pubblicato nei numeri scorsi lo sbarco a San Pietroburgo, nell'ultimo numero mostra le foto dell'arrivo a Stoccolma, sempre in compagnia dei genitori di Aracely. Entrambi ben coperti, per la rigida primavera nordica, sono alieni all'ultimo gossip che li riguarda. Una rivista ha pubblicato una presunta ecografia di Aracely, che dimostrerebbe una gravidanza di 19 settimane (5 mesi), e una presunta lettera autografa dell'attrice che chiederebbe al fratello discrezione assoluta sul suo prossimo matrimonio con Luis Miguel; la lettera, piena di errori ortografici, è stata oggetto di numerose ironie nei programmi specializzati del Messico e di Miami. Secondo le ultime informazioni provenienti da Città del Messico, Luis Miguel e Aracely avrebbero terminato la crociera in Scandinavia nei giorni scorsi. La giornalista Martha Figueroa, fan e incondicional di Luismi, assicura che in questo momento la coppia si trova a Parigi.


15 giugno 2006 - Luismi prepara un disco "strano"



Mentre Luis Miguel è in vacanza con Aracely Arámbula, i suoi collaboratori stanno preparando il materiale per il nuovo disco, che potrebbe uscire, secondo quanto si dice, prima della fine dell'anno. In visita lampo in Messico, Juan Carlos Calderón, produttore e autore che ha collaborato a vari dischi di Luis Miguel, ha suscitato grande curiosità dichiarando che il nuovo disco del messicano sarà "strano, qualcosa di non comune per lui". Secondo Calderón "sarà un disco che durerà per sempre e che segnerà un prima e un dopo nella sua carriera". I concetti che lo guideranno saranno ispirati a dischi come 20 años, che, all'inizio dgli anni '90, fecero esplodere la popolarità di Luis Miguel tra i più giovani, ma, ha spiegato Calderón, giusto per aggiungere un po' più di mistero, "non sarà stile 20 años". Non ha voluto dire altro perché "mi hanno proibito di parlarne, posso solo dire che non sarà un disco pop, né di bolero né di mariachi".
L'unica cosa certa è che Calderón si trova in questi giorni a Los Angeles per "registrare l'orchestra", quindi tornerà in Spagna per scrivere i testi e, quindi, durante l'estate, Luis Miguel entrerà negli studi di regisrazione. Anche se Calderón non ha voluto sbilanciarsi con le date di uscita, il disco dovrebbe essere pronto per Natale.


1 giugno 2006 - Luis Miguel e Aracely in crociera


Anche se lontano dai palcoscenici, Luis Miguel è stato il protagonista di un intenso e chiacchieratissimo maggio sui media latinoamericani. Secondo tv e riviste di Miami e del Messico il cantante e Aracely Arámbula, incinta di quattro mesi, si sarebbero dovuti sposare il 20 maggio a Oaxaca, una delle più belle città coloniali del Messico. Ma nonostante l'attesa dei media, il matrimonio della coppia latina più celebre del momento, non è stato celebrato. In realtà, come dimostra un servizio fotografico apparso sulla rivista TvNotas, mentre mezzo Messico li aspettava a Oaxaca, Luis Miguel e Aracely si stavano godendo una meritata vacanza in compagnia di alcuni amici comuni e dei familiari di lei. Nelle immagini proposte dalla rivista si possono vedere i due a bordo di una nave, in crociera tra Londra e la Russia, con tappa nelle principali capitali nordiche e con San Pietroburgo come meta finale. Aracely appare raggiante e molto sorridente a tavola, mentre Luis Miguel mangia un po' rabbuiato; la rivista, che offre numerosi dettagli della nave su cui si sono imbarcati, fa anche sapere che il cantante si alzava per servire i piatti del self service alla compagna e che lei andava in giro con un soprabito lungo e largo, che toglieva solo al momento di sedersi a tavola. Come molti media, anche Tvnotas dà per sicura la gravidanza di Aracely, che dovrebbe partorire, secondo le indiscrezioni, a fine anno.
Per la fine dell'anno è prevista, sempre secondo voci non confermate, anche l'uscita del nuovo disco di Luis Miguel. Dopo la vacanza con i futuri suoceri, il cantante passerà l'estate negli studi di registrazione. Raccontano le fonti più vicine all'artista, raccolte dai media, che il progetto del disco è già in fase avanzata e sarà una bella sorpresa per i fans. "Qualcosa di assolutamente nuovo" dicono.



28 aprile 2006 - Luis Miguel vince il Latin Billboard



E' stata la serata di Shakira e di Alejandro Sanz, che hanno sbancato i Latin Billboard rispettivamente con cinque e quattro premi. Ma Luis Miguel, che quest'anno non ne ha davvero sbagliata una, nonostante México en la piel sia un disco regionale, era candidato per il miglior tour dell'anno e ancora una volta si è aggiudicato l'unico premio per cui aveva la nomination. Il cantante messicano infatti non aveva produzioni uscite nel periodo considerato dai premi (México en la piel è stato candidato nella scorsa edizione e Grandes Éxitos è uscito troppo tardi per essere incluso nelle nominations di quest'anno). Luis Miguel ha battuto la concorrenza della grande novità della stagione latina, costituita dal Trio Latino: Marc Anthony, Chayanne e Alejandro Fernandez, che hanno percorso gli USA con una serie di concerti che li ha visti insieme per la prima volta. E ha battuto anche un mostro sacro della musica ispanica come Juan Gabriel. México en la piel Tour 2005-06 ha battuto vari record della musica latina: 103 concerti e i migliori incassi negli USA e nell'Auditorio Nacional mai realizzati da un artista latino. Il premio, dunque, è stato un bel riconoscimento a una tournée che ha fatto storia.
Come da tradizione il messicano non era presente alla cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta da Telemundo e in cui hanno dominato Shakira e la sua La tortura, cantata con Alejandro Sanz, che si è affermata anche nella nuova categoria, miglior suoneria dell'anno, e anche Juanes, che ha trionfato in tre categorie con La camisa negra. Il grande perdente è stato Daddy Yankee: aveva 10 nominations, ha vinto in tre categorie.


25 aprile 2006 - Luis Miguel e Aracely presto genitori?



Le indiscrezioni sui media latinoamericani sono ormai senza controllo: televisioni, giornali e radio riportano che Aracely Arámbula e Luis Miguel aspetterebbero un bambino da alcune settimane. Di una possibile gravidanza della bella attrice si parla da novembre, quando ebbe un malore in Cile che la costrinse a risolvere le pratiche di ingresso nel Paese sull'aereo e obbligò Luis Miguel a chiedere l'assistenza di un dottore nell'hotel. Ma la notizia ha ripreso vigore dopo il compleanno del cantante, grazie a un intervento radiofonico di Polo Martinez, un suo amico argentino. Invitato alla festa per i 36 anni del bel messicano, a Las Vegas, Polo ha confermato a una radio argentina la prossima maternità di Aracely: "Luis Miguel è felicissimo e anche lei, si cura moltissimo" ha detto, secondo quanto riportano praticamente tutti i media latinoamericani.
Non c'è alcuna conferma ufficiale della notizia, ma i giornalisti del gossip latino sono scatenati. Nelle loro rubriche di Internet alcuni giornalisti sostengono di aver contattato fonti vicinissime alla famiglia di Aracely, a Chihuahua, che avrebbero confermato il lieto evento e sono andate più in là, confermando anche un imminente matrimonio.
Oggi la trasmissione tv di gossip più famosa di Miami, El gordo y la flaca, avrebbe cercato di contattare Leonardo Arámbula, il fratello-manager di Aracely, per dargli la possibilità di smentire la notizia della gravidanza, di cui ha avuto conferma da "fonti vicinissime alla coppia". Se lui avesse smentito non avrebbero dato la notizia, ma Leonardo non ha chiamato per chiarire la situazione. Oltre alle voci della gravidanza si rincorrono quelle delle nozze, che secondo alcuni media verrebbero celebrate prima della nascita del bambino per espresso desiderio di Luis Miguel.
Alcuni media si azzardano a prevedere che la coppia si sposerà a Miami o ad Acapulco con una grande festa messicana, altri prevedono la luna di miele ad Aspen. A confermare o smentire queste indiscrezioni senza controllo, ci penserà come sempre il tempo.


15 aprile 2006 - Luis Miguel chiude un tour trionfale



Si è conclusa questa notte a Las Vegas la seconda parte di México en la piel tour 2005-06 (la prima parte, in autunno negli USA e nell'America meridionale, la seconda parte, da gennaio, in Messico e di nuovo negli USA). Scrivono i media latinoamericani: "Luis Miguel ha stabilito un record in più nella sua carriera, realizzando 103 concerti del tour México en la piel, chiuso con grandi risultati a Los Angeles e a Las Vegas. L'artista è riuscito a riempire lo Staples Center di Los Angeles e il Centro dei Congressi dell'hotel Mandalay Bay di Las Vegas. "Voglio ringraziare tutti per questo grande successo avuto dal tour, a cui avete contribuito" ha detto il cantante a Los Angeles "per me è un onore e un orgoglio concludere il tour a Los Angeles, città che amo molto. Grazie per stare con me in questa notte così speciale". Luis Miguel è l'unico artista latino contemporaneo che ha realizzato un tour così lungo, che ha compreso concerti in America Latina e negli Stati Uniti. Fino al momento è il primo artista latino ad aver raccolto vari milioni di dollari con un tour, un risultato riconosciuto da vari media specializzati che lo hanno definito il maggior successo di un cantante latino negli ultimi anni."
L'ultimo concerto è previsto per questa notte a Las Vegas, poi Luis Miguel, che festeggerà i 36 anni il prossimo 19 aprile, si prenderà alcuni giorni di vacanza. Le indiscrezioni dei media latinoamericani sostengono che il bel messicano celebrerà la giornata ad Acapulco con Aracely. Poi, dopo alcuni mesi di meritato riposo, in autunno riprenderà, si dice, il tour in Spagna e, probabilmente, nell'America Centrale, dove lo aspettano con ansia. Per la fine dell'anno, il condizionale è sempre d'obbligo, in attesa delle conferme ufficiali, Luismi potrebbe presentare un nuovo disco di canzoni inedite.
La foto è di 2enamorados ed è stata pubblicata nel Foro di Luis Miguel di Univision.


9 aprile 2006 - Un nuovo disco per Natale?



E' bastata la visita in Messico di Juan Carlos Calderón, uno degli autori preferiti di Luis Miguel, per scatenare le attese. Lo spagnolo si è infatti fatto sfuggire in un'intervista che il nuovo disco del cantante potrebbe essere pronto per la fine dell'anno. "Dovrebbe essere pronto per Natale, ma non posso dirvi di più." ha detto Calderón "Stiamo già vedendo alcune canzoni, ma quello che non dirà una parola in più sono io, Luis Miguel potrà dire quello che vuole, però io no". Gli è stato chiesto se Luis Miguel continuerà con il romanticismo di sempre e la risposta è stata: "E' una formula che ha funzionato molto bene, perché cambiarla? anche se è uno dei pochi cantanti che ha diritto di cambiare ritmo per vedere che succede. Ripeto, se tutto va bene, perché cambiare? inoltre stiamo parlando di Luis Miguel."
La collaborazione tra Juan Carlos Calderón e Luis Miguel dura, tra alti e bassi, da circa 20 anni: lo spagnolo ha infatti curato Un hombre busca a una mujer e 20 años; ha scritto per Luis Miguel alcuni dei suoi successi più grandi, a cominciare da La incondicional, il suo manifesto. Per Amarte es un placer ha scritto le ballate O tu o ninguna, No me fio e la stessa Amarte es un placer. Adesso, secondo le indiscrezioni, la nuova collaborazione, che dovrebbe portare all'attesissimo disco di inediti di Luis Miguel


5 aprile 2006 - Saluta il Messico sotto un acquazzone


E' stato un concerto bagnatissimo che Tijuana non dimenticherà per molto tempo, l'ultimo concerto di Luis Miguel in Messico. Il cantante ha completato un tour trionfale, che dalle 30 date all'Auditorio Nacional di Città del Messico, ha attraversato tutto il Paese. A Cancún, Puerto Vallarta ed Acapulco ha offerto cene-show in ambienti raffinati ed eleganti. Sempre a Guadalajara, Mérida, Villahermosa, e nella Chihuahua della sua Aracely, è stato accolto da folle di fans che a volte aspettavano di rivederlo da anni. Ma è stato l'ultimo concerto, quello di Tijuana, al confine con la California, in cui Luis Miguel è stato davvero un tutt'uno con il pubblico. Un lungo temporale non ha impedito infatti l'incontro di Luismi e i suoi fans: "Tremendo! che meraviglia! non ho parole per esprimervi tutto l'affetto che sento, grazie mille a tutte le persone fantastiche che contro tutto sono qui. Come state? Bagnati? un po'? adesso mi bagnerò anch'io con voi" ha detto Luis Miguel aprendo le sue braccia per farsi bagnare dalla pioggia. E nessuna preoccupazione per eventuali influenze: "Canto dopodomani" ha detto Luis Miguel che, incurante dell'acqua, andava da una parte all'altra del palco, con estrema prudenza, questo sì, per stringere le mani dei fans che riuscivano ad avvicinarlo. In tutto il concerto, riportano le cronache, ha regnato il "non importa". Non importa l'acqua, non importa il fango, non importa il vestito bagnato. Solo importa Luis Miguel. E lui non si è risparmiato.
Il cantante è adesso impegnato in queste nuove date statunitensi: 7 aprile 2006 Sacramento (Arco Arena); 8 aprile 2006 Anaheim (The Pond); 9 aprile 2006 San Diego (Cox Arena); 13 aprile 2006 Los Angeles (Staples Center);15 aprile 2006 Las Vegas (Mandalay Bay).


28 febbraio 2006 - L'Auditorio Nacional premia Luis Miguel



L'Auditorio Nacional di Città del Messico ha premiato Luis Miguel con la Stella d'Argento, per aver rotto stabilito il record di 30 concerti in una stagione. Il riconoscimento è stato consegnato al cantante domenica 26 febbraio, durante il suo ultimo concerto 2006 nella struttura (Luis Miguel ha iniziato i suoi concerti all'Auditorio il 18 gennaio). Luismi era detentore anche del record precedente, stabilito nei primi mesi del 2004 con 25 concerti. "Grazie, voglio ringraziare a tutti coloro che notte dopo notte mi hanno accompagnato" ha detto Luis Miguel al ricevere il premio "Voi avete reso possibile tutto questo e dedico questo riconoscimento al pubblico e ai miei fans"
E' la prima volta che l'Auditorio concede un simile riconoscimento a un artista: ben 300.000 persone in questi giorni hanno assistito ai concerti di Luis Miguel, inseriti nel tour México en la piel. Un tour storico nella carriera del messicano, non solo supererà ampiamente le 100 date, ma sarà il più esteso nello stesso Messico, dove sono previsti finora 50 concerti in totale. Pochi giorni fa México en la piel Tour ha fatto guadagnare a Luis Miguel anche un Latin Billboard, come miglior tour dell'anno.
Dopo alcuni giorni di meritato riposo il cantante inizierà la serie di concerti messicani: tra il 2 marzo e il 4 aprile si esibirà a Monterrey, Chihuahua, Torreón, Acapulco, Veracruz, Villahermosa, Mérida, Cancún, Puebla, Aguascalientes, Guadalajara, Puerto Vallarta, Culiacán, tra le altre.
I concerti di Acapulco, Cancún e Puerto Vallarta, si distinguono per essere vere e proprie cene-show, in un ambiente sofisticato ed elegante il cui prezzo d'ingresso raggiunge varie migliaia di dollari. Per questo, è notizia di oggi, è stata data la possibilità ai fans, di pagare i biglietti in comode rate.


17 febbraio 2006 - Luis Miguel premiato per le vendite di MELP


Ieri sera Luis Miguel ha ricevuto, durante il 23° concerto all'Arena Nacional, un disco di diamante e triplo disco di platino per le vendite di México en la piel, che nel solo Messico hanno raggiunto il mlione di copie. La premiazione è avvenuta durante il segmento più messicano del concerto, quello dei mariachi; Luis Miguel, molto sorridente ed emozionato, ha avuto parole di ringraziamento mentre un pubblico euforico lo festeggiava: "Voglio ringraziare dal più profondo del cuore perché canto dal più profondo del mio cuore".
Oltre ai premi per México en la piel, il cantante ha ricevuto anche un quadruplo disco di platino per Grandes Éxitos e un doppio disco d'oro per il doppio DVD dei Grandes Éxitos. "Ringrazio tutto il pubblico che ha reso possibile questo" ha detto Luis Miguel.
Ma le sorprese della notte per i presenti al concerto dell'artista messicano non erano ancora finite: da Los Angeles è arrivato il Grammy Awards, vinto con México en la piel nella categoria Miglior Album di Musica Messicana, ed è stato consegnato a Luis Miguel davanti a una folla ormai delirante.
Per il cantante ancora sette date all'Auditorio Nacional: ha raggiunto infatti il record di ben 30 concerti consecutivi (gli ultimi quattro dal 24 al 27 febbraio). Poi inizierà il tour nel Messico più profondo.


16 febbraio 2006: Il tour di Luismi candidato al Latin Billboard



L'anno scorso México en la piel ha vinto il Latin Billboard come miglior disco di musica regionale messicana; quest'anno il suo tour promozionale, México en la piel Tour 2005-06 è candidato nella categoria Miglior Tour. Tra gli altri candidati c'è il trionfale tour che ha visto per la prima volta insieme Chayanne, Marc Anthony e Alejandro Fernández, tre delle più popolari stelle della musica latina; per Luis Miguel stavolta le cose potrebbero essere più complicate, ma il fatto che México en la piel continui a mietere riconosicmenti, a più di un anno dalla pubblicazione e, seppure indirettamente, la dice lunga sul successo di questa produzione.
Anche il Latin Billboard avrà sapore italiano, ancora una volta grazie a Laura Pausini che con Escucha è candidata al miglior disco pop e con Viveme alla migliore canzone. Daddy Yankee, il gruppo messicano RBD e Shakira, con 10, 9 e 8 candidature, rispettivamente, sono gli artisti che hanno ricevuto il maggior numero di nomination. La cerimonia sarà trasmessa negli USA da Telemundo, che annuncerà entro breve data e luogo della consegna dei premi.


8 febbraio 2006: Luis Miguel vince anche il Grammy!



Luis Miguel, Laura Pausini e Shakira. Eco il terzetto che si è aggiudicato i principali Grammy delle categorie latine assegnati in queste ore a Los Angeles. Luis Miguel ha vinto nella categoria Miglior Album di Musica Messicana con México en la piel, che continua a mietere successi. Il cantante ha battuto il Rey del acordeón Ramón Ayala e i suoi Bravos del Norte, il Mariachi Los Camperos de Nati Cano, il gruppo texano Intocable e Las 3 Divas. Per Luis Miguel si tratta di una vittoria molto importante: México en la piel è il suo album di debutto nel genere mariachi, che aveva toccato solo nei concerti. Una scommessa vinta, come dimostrano i dati della sua tournée che, iniziata a settembre negli USA, ha toccato Argentina, Uruguay, Cile e adesso il Messico. Secondo voci non ancora ufficiali il cantante approderà in primavera, molto probabilmente a fine maggio - inizio giugno, in Spagna, per una serie di concerti che molto probabilmente non si limiterà alle cassiche Madrid e Barcellona.
Ma la serata che a Los Angeles sta appena iniziando, i premi latini vengono consegnati a parte, ed è questa la ragione per cui Luis Miguel li diserta, è storica anche per l'Italia. Laura Pausini ha vinto il Grammy per il Miglior Album Pop Latino con Escucha, versione spagnola di Resta in ascolto. E' la prima volta che un artista italiano vince il Grammy; Laura aveva già vinto, pochi mesi fa, il Grammy Latino, anche in quell'occasione prima italiana ad affermarsi in una competizione così importante. E' bello che sia stata una donna ad ottenere questo risultato. Soprattutto se si pensa che Laura Pausini non ha mai nascosto la sua ammirazione per Luis Miguel e ha espresso varie volte il desiderio di incidere un duetto con lui; e solo pochi giorni fa in un'intervista ribadiva il rispetto e l'ammirazione per gli artisti e la musica latini.


21 gennaio 2006 - Luismi: 50 date messicane



México en la piel sarà il tour più lungo della carriera di Luis Miguel: saranno superate abbondantemente le 100 date. Solo nel suo Messico l'artista ha appena confermato ben 50 concerti. All'Auditorio Nacional di Città del Messico Luis Miguel ha raggiunto l'imbattibile record di 30 concerti (le ultime 4 date saranno comunicate nei prossimi giorni). Ma non solo proprio oggi sul suo sito ufficiale, all'indirizzo www.luismigueloficial.com sono state pubblicate le 20 date con cui, tra marzo e aprile, percorrerà l'intera Repubblica. E nel calendario sono previsti anche scenari suggestivi e privilegiati. A Cancun, Acapulco e Nuevo Vallarta Luismi canterà infatti nelle strutture dei Mayan Palace, una delle più importanti catene alberghiere di lusso del Paese. Gli organizzatori dei concerti avevano preannunciato che il cantante si sarebbe esibito davanti a un pubblico selezionato in scenari insoliti come i campi da golf o le spiagge: "Sarà uno spettacolo molto elegante, con il pubblico seduto in tavoli da 10 persone che gusterà una cena preparata daimigliori chef." avevano spiegato.Queste le date nella Repubblica messicana, al termine della "temporada" di Città del Messico.
2-3-4-5 marzo 2006 Monterrey Arena Monterrey
7 marzo 2006 Chihuahua Estadio Cuahutemoc
8 marzo 2006 Torreón Estadio Corona
10 marzo 2006 Acapulco Mayan Palace
12 marzo 2006 Veracruz Estadio Pirata Fuentes
14 marzo 2006 Villahermosa Parque Tabasco
16 marzo 2006 Mérida Estadio Carlos Iturralde
17 marzo 2006 Cancún Mayan Palace
19 marzo 2006 Puebla -
21 marzo 2006 Aguascalientes Estadio Victoria
22-23 marzo 2006 Guadalajara Estadio Jalisco
25 marzo 2006 Vallarta Mayan Palace
30 marzo 2006 Culiacán Estadio Carlos Gonz·lez
2 aprile 2006 Mexicali Estadio Aguilas
3-4 aprile 2006 Tijuana El Foro


19 gennaio 2006 - Trionfale debutto messicano



Il Tour México en la piel 2005-06 ha debuttato finalmente in Messico. Ieri sera all'Auditorio Nacional 10.000 persone hanno salutato il primo concerto messicano di Luis Miguel. Due ore di musica, i successi di sempre, l'omaggio alla musica messicana, che ha mandato in delirio il pubblico, un Luis Miguel scherzoso che più volte ha salutato i fans, chiamando quelli che riconosceva tra il pubblico per salutarli personalmente (due ragazze si sono meritate anche un bacio), hanno caratterizzato la prima delle 30 date previste nel foro della capitale. Sì, perché Luis Miguel ha deciso di rompere ogni record e offrirà ben 30 concerti all'Auditorio Nacional; considerato che la capienza della struttura è di 10.000 persone, significa che oltre 300.000 messicani lo vedranno nella sola capitale. E non solo, mentre il cantante è impegnato nelle date dell'Auditorio, i suoi uffici stanno chiudendo gli appuntamenti nel resto del Paese; si parla di circa 20 date distribuite tra Monterrey, Guadalajara, Chihuahua, Cancún e altre città. Insomma, per Luismi si prevedono ben 50 date a contatto col pubblico del suo Paese.
Un pubblico che continua ad amarlo incondizionatamente. Ieri sera all'Auditorio, non appena si sono spente le luci ed è apparsa la figura del cantante, è arrivato il delirio. Prima le canzoni pop, da Qué nivel de mujer a Dame tu amor, quindi un medley di bolero, con alcuni versi dedicati con sorridenti sguardi alla fidanzata Aracely Arámbula, in prima fila anche in questo trionfale debutto messicano. Non sono mancati gli omaggi a grandi successi come Por debajo de la mesa, Bésame mucho o El día que me quieras. Poi, dopo il cambio di vestiti e l'apparizione con il pantalone del charro, il tipico vestito messicano, che ha messo ancora più in evidenza il suo ottimo stato di forma, è iniziato l'omaggio alla musica mariachi: El viajero, Entrega total, Échame a mi la culpa, De qué manera te olvido, Motivos e Que seas feliz, che ha cantato seduto sulla scalinata della scenografia. Gran finale con i primi successi di Luis Miguel: Ahora te puedes marchar, Isabel, Cuando calienta el sol, No culpes a la lluvía y Te propongo esta noche.

Torna ai contenuti