up1.jpg (24191 byte)
sito italiano non ufficiale  

d



INTERVISTE A LUIS MIGUEL

TRASCRIZIONE DELL'INTERVISTA TELEVISIVA DI ADAL RAMONES
(2003)
Questa è la traduzione della trascrizione di luismisol del Foro di Univision,
a cui vanno i ringraziamenti di questo sito

Luis Miguel: " Che bello che sia venuto..."
Adal Ramones: - Al contrario, grazie a te... silenzio in studio!!!!
(Luis Miguel ride)
- Silenzio in studio!!! Luis... grazie per... per questa intervista
"Un vero piacere"
- Ritorni a Otro Rollo... abbiamo fatto un accordo... un anno fa?
"Deve essere un anno fa, no?"
- Però tra poco parliamo di questo accordo, vediamo se te ne ricordi
"Sì, va bene"
- E' un accordo di cui chissà se ti ricordi
"Va bene..."
- Però ho un incarico... oggi ti raccontavo che 572 ragazze mi hanno detto se vedi Luis Miguel, adesso che vai a Cancun, palpale una natica
"Ohh!"
- Gli ho detto che non l'avrei fatto...
"Rimarranno col desiderio..."
- Sì, rimarranno col desiderio...
"Certo, tu no! però loro sì, tu no...
- No, loro rimangono con la voglia?
"No, loro certo che possono farlo!"
- Ah, loro possono desiderarlo però, no!!
"Ahh!!
- Grazie per questo invito... è incredibile, 33! un numero...
"E' così..."
- Un numero incredibile, è un numero biblico, l'età di Cristo, la tua età, è un momento di maturità... ce ne puoi parlare? è un disco in più? Chiunque prepara un disco in più però questo è il disco nuovo di un artista che non è di moda, è un artista che... è che non sei di moda, come potresti definire questo tuo sogno, 33?
"Be', guarda, 33 è un'età molto importante, credo che nella vita di un uomo, quando si compiono 33 anni, si inizia una tappa diversa, giusto? non mi era successo dai 20 fino ai 30, 31, 32 e quindi 33, sto vivendo un momento molto importante! e per questo ho deciso di dare questo titolo al disco. A parte questo le canzoni sono molto buone per... le persone di quest'età, che stanno vivendo quello che sto vivendo io. E' una tappa un po'... è diversa, no? bisogna progettare molte più cose come... la tua famiglia, la tua vita personale, non so, dedicarsi a molte più cose... e penso sia bello riflettere su queste cose con la gente, con il pubblico. Se c'è qualcuno che lo merita, be', è proprio il pubblico perché è lui che ha reso possibile questa carriera iniziata a 12 anni! ...11, 12 anni..."
- E' vero, è che siamo cresciuti con te...
"Sì, è così e la verità è che... mi riempie di orgoglio poterlo dire e mi riempie di... è molto bello quando ti rendi conto che tutto il mondo è cresciuto con te".
- Chiaro
"...con tutto quello che hai fatto"
- E l'incredibile di tutto questo è che io... dico, non lo puoi negare, è che si aggiungono, si aggiunge sempre gente, ossia...c'è chi alla tua età, per destino, è già papà, fa che qualcuno ascolti il suo disco ed è... come una bomba espansiva... chi è intorno a noi che ascoltiamo la tua musica rimane contagiato e per questo ti dico che non sei un artista alla moda...
"Sì, guarda, Adal, ho sempre cercato di essere autentico. Sempre, quando ho cantato le mie canzoni, fossero boleros o rancheras o mariachi o fossero pop, ché questo nuovo album è un po' più pop, però ho uno stile particolare, no? ...mi piace cambiare i generi, però voglio lasciare sempre come un segno molto personale e... penso sia questo che mi ha mantenuto vicino al pubblico in tutti questi anni... e ho rispettato molto questo aspetto... non vorrei cambiare questo, sai? E' creare diversi... stili, diversi generi, però soprattutto attraverso uno stile e una forma di cantare e di essere che è autentica, perché... così come vedi, io sono"
- Una volta un amico mi ha detto... guarda che Luis Miguel, è stato anni fa, sarà il nostro Frank Sinatra. Ossia, Frank Sinatra, un cantante che ha fatto cinema... che ha riempito i migliori auditori del mondo... e quando questo amico me lo ha detto, ho risposto, è vero... ossia, per Luis Miguel non c'è età, né epoca, né tempo, sì, può arrivare qualcuno, con una canzone, e suonare molto alla radio, può arrivare un altro gruppo e suonare per radio con una canzone! però Frank Sinatra ha suonato sempre, con i suoi dischi e Luis Miguel, ogni volta che esce un suo disco, si sente sempre...
"Be' per me, quello che mi stai dicendo, è il sogno di qualunque artista, credo, però nel mio caso... sarebbe un sogno molto importante perché... ho bisogno della musica, ho bisogno di cantare!... ho bisogno di cantare perché è una terapia per me, tutte le... frustrazioni personali di cose che non ho potuto cambiare... soprattutto riguardo alla mia famiglia..."
- Non che non hai potuto fare... perché ne hai fatto molte...
"Fare no, fare no... fare, fortunatamente... sono stato molto fortunato, però non ho potuto cambiare situazioni che erano fuori dalla mia portata e che avrei preferito fossero diverse come non so... la mia famiglia, gli amici, gli amori... il mio unico modo di sfogarmi è cantare... per questo mi piace molto farlo e ne ho tanto bisogno!... è che mi ha aiutato a sentirmi molto più... rilassato, più tranquillo!"
- Ti ho visto in un concerto..
"Sì"
- Dico, quello di cui parlavamo prima del programma, ti ho visto in un concerto, a tre metri dallo scenario e mi hai salutato in pieno concerto...
"Sì"
- Per me è stato magico, elettrizzante!
"Ah!"
- E' uno dei miei migliori ricordi, che, tra tante ragazze!, che volevano... non volevano un tuo abbraccio!, non volevano un bacio, volevano spogliarti! Si avvicinavano per toglierti i pantaloni e mentre io sono lì fermo, tu fai tutte da parte e mi saluti... è stato qualcosa di speciale e quello che hai detto è vero, perché ho visto che in concerto dai l'anima, il cuore... sei capace di darti al pubblico al 100, 200, al 1000%...
"Sì... sì"
- E hai fatto così tutta la vita
"Sì, così è come mi hanno insegnato... è l'unico modo che io conosco.. e anche se volessi fare altre cose, che non voglia dare il massimo... non lo posso fare, semplicemente perché non mi viene, non l'ho imparato, non sono uscito da questa scuole, la mia scuola è stata diversa... la mia scuola è darlo tutto sul palcoscenico, è sentire che sto trasmettendo e muovendo sentimenti in diverse generazioni... è una grande responsabilità ed è una responsabilità molto bella perché... mi alimento molto anche delle cose più semplici che ti puoi immaginare, non delle materiali..."
- Certo...
"Con le cose più semplici di cui ti puoi immaginare, negli occhi a volte delle fans, della gente, della madre della nonna... della nipote... delle generazioni che si sono unite attraverso la musica e attraverso di me... questo mi motiva, mi riempie di orgoglio, è quando ti dici che... be'... è valsa la pena, molte cose sono valse la pena, anche se il prezzo è stato molto alto..."
- Enorme!... davvero alto
"Molto, molto alto... vale la pena quando ti rendi conto che stai cambiando, in qualche modo, e anche trasformando, in maniera positiva, la vita, delle persone"
- Luis Miguel, adesso abbiamo un break pubblicitario però voglio farti questa domanda prima della pubblicità... immaginati una settimana prima di Natale... hai 7 o 8 anni e voglio che immagini, durante la pubblicità, quale sarebbe la tua lettera, la lettera di Luis Miguel di 7 anni, a Babbo Natale...
"Adesso?"
- Quale sarebbe la prima cosa che gli chiederesti, però lo dici dopo la pubblicità

- Continuiamo da Cancun e spero... Luis Miguel, spero che non ti raggiunga quell'onda.. c'è un'onda dietro di te che ogni volta si avvicina...
"Sta salendo la marea..."
- Sta salendo la marea, ho visto che ha già inghiottito due pescatori...
"Oh!"
- Pero siamo qui! prima della pubblicità ti dicevo, hai 7 anni, nel cuore di chi non sa ancora che sarà una celebrità, nel cuore di chi non sa che muoverà tanti sentimenti, sei solo, in una stanza di casa tua, con un foglio bianco, con una matita.. e scrivendo una lettera a Babbo Natale o chiamiamolo come vuoi... chiedendogli qualcosa per Natale, cosa gli chiederesti se fosse quel giorno... adesso.
"Rivedere mia madre"
- Gli chiederesti questo?
"Sì"
- Quale sarebbe il momento più emozionante di questo incontro con tua mamma... di questo legame così forte, qual è il momento più emozionante che ricordi, in questo momento...
"Molti, sono molti... però sarebbe credo... sarebbe il regalo della mia vita!... penso che sarebbe quello... questo mi aiuterebbe molto, mi aiuterebbe molto... a me, alla mia anima, alla mia mente... al mio lavoro, alle mie cose... a me... a me come persona... è importante, credo che sarebbe quello che..."
- Quello che lei ti direbbe...
"sì, perché..."
- Una volta ho letto una tua frase, qualcosa come 6 anni fa, che diceva "un vincitore non conosce limiti", ricordo molto bene questa frase... non ricordo in quale intervista lo hai detto, però mi ricordo che l'hai detta tu... non ci sono limiti! Nella vita di un uomo che si dedica al pubblico non ci sono limiti... quale sarebbe il limite che tu ti imporresti o che la vita ti imporrebbe per fermarti? Non credo esista, però ci fosse una forza soprannaturale che ti dicesse... fermati! fermati adesso! quale sarebbe?
"E' che li ho già superati quasi tutti... tutti quei... limiti che uno si può essere dato nella vita... credo che li ho già superati! in questi 33 anni... per questo quello che mi rimane da fare è che con tante esperienze, buone e cattive, è dedicarmi completamente a quello che faccio, che è la mia professione, e in qualche modo a rivedere la mia vita personale, ristrutturarla, migliorarla... sentirmi pieno, sentirmi pieno... questa è la cosa più importante, perché queste sono le cose che contano"
- Certo
"Per poter continuare a lavorare"
- La solitudine... la solitudine perché so che... tu hai difeso con molta forza la tua vita e la tua solitudine, a volte, la solitudine credo che ci porta a varie cose, una di queste è conoscerci molto, e a conoscersi talmente tanto da riconoscere anche i propri difetti... Quali sarebbero i tuoi difetti? Uno dei tuoi difetti?
"Ne ho molti.. molti"
- Pensi di essere una persona con molti difetti?"
"Sì, certo"
- Una persona difficile?
"Posso esserlo"
- Sì?
"Soprattutto con le persone che non mi rendono le cose facili..."
- Certo
"Sì, no, è che credo, penso, eh!, che sia importante avere temperamento per cantare... e se ce l'hai per cantare ce l'hai anche nella vita"
- Eh...
"E' importante, voglio dire, sono cosciente del fatto che ho la mia... la mia personalità, il mio carattere, il mio modo di essere, no? però è un modo di essere dentro, che mi viene dall'essere umano e... è buono. Voglio dire, le mie intenzioni sono sempre buone... però sì è importante, anche per poter avere successo... molte volte devi mettere un "fino a qui" in molte cose intorno a te... non devi avere questo.."
- Luis Miguel, tu conosci i tuoi limiti? di tutto! i limiti dell'abbandono, del lavoro, dell'amore... o parti in corpo e anima senza conoscere confini? insomma, sei una persona che parte completamente o sei un po' più riservato?
"No... io parto, vado completamente"
- Parti...
"Senza rete"
- E può essere?
"Totalmente"
- Sei un trapezista che sfida la vita
"E questo è stato il mio problema a livello... emozionale... emozionale perché mi sono dato completamente a... persone sbagliate..."
- Chiaro
"Così come te lo dico e questo è stato..."
- Perché è la cosa normale...
"Mi ha fatto molto molto male... cose molto forti... e uno vive, no? ...chiaro, non ti metti a dare spiegazioni, no? e molto meno... io sono una persona molto riservata, soprattutto sulla mia vita personale, però la gente deve... sa!... io so che il mio pubblico.. sa! la gente lo sa che... quando vivi una vita come la mia, così intensa, ricca di emozioni, di cose belle e di privilegi... ti esponi anche a molte altre cose..."
- Ha un prezzo...
"e... è qualcosa che sai... ho dovuto superarlo e tentare di viverlo meglio che posso, no? però è anche necessario perché sennò non puoi poi cantare una canzone come quelle che canto, se non vivi tu queste esperienze, se non lo credi..."
- Se non lo vivi...
"Chiaro, se non lo vivi..."
- Hai avuto amori... amori pubblicizzati, molte compagne, molti volti. Ti chiedo questo perché deve essere logico che un uomo... non confondi? non arriva un momento in cui si confondono volti, visi, labbra, corpi, capelli, frasi, parole... tra i privilegi che hanno pochi mortali nella vita, di avere una donna, un'altra e un'altra... o conservi in angoli speciali il ricordo di ognuna di loro?
"No... credo che tutte le relazioni che ho vissuto... diciamo seriamente... penso che tutte queste esperienze sono state molto particolari e non posso, direi che non confondo niente e nessuna perché ognuna di loro è stata importante in quel momento e hanno caratterizzato una tappa della mia vita e sono state originali e diverse. Non posso dire, non posso paragonare... non posso fare assolutamente niente a questo riguardo però sì, ti posso dire che... quanto più uno conosce meno sa"
- Chiaro...
"Questo è molto... così è la vita..."
- Nel passionale vivi molto e a volte conosci poco
"Uno crede di sapere già molte cose e dico, sì, le sa!, soprattutto al ritmo di vita che ho condotto negli ultimi venti anni, però... non è vero! succede sempre qualcosa che ti sorprende"
- Certo
"Così la vita è interessante, no?"
- C'è un rompicapo nella testa di Luis Miguel, perché so, credo, voglio pensare che questo disco, 33... che sottolinea l'età di un uomo creativo, audace, all'improvviso... è un uomo che forse vorrebbe avere già una propria famiglia, che non ha avuto o che ha avuto per qualche momento...
"Mmhh"
- Questa famiglia, la vuoi avere? capita che all'improvviso dici arrivo a casa e c'è qualcuno che mi dice Ciao papà come t'è andata oggi? ...vorresti avere queste braccia o queste frasi di bambino o di bambina che ti dicono Papà come è andata oggi, posso accompagnarti in studio?
"Credo di sì, credo che una parte importantissima della vita di un uomo sia questo, avere la tua famiglia, i tuoi figli... Non scarto questa possibilità, non scarto neanche l'idea di sposarmi o no... non so, le cose possono venire e, come ti dico, sono di quelli che si lasciano andare senza paracadute... anche se poi a volte invece penso molto le cose, anche se sembra che non sia così. Quando mi sento coinvolto emozionalmente sono capace di... di questo e molto di più. E' solo questione che arrivino il tempo e la persona giusti."
- Certo...
"E non mi sorprenderebbe affatto che... questo potesse succedere..."
- E noi condivideremo la tua felicità, sono sicuro...
"Magari"
- Prima di mandare la pubblicità per arrivare all'ultimo blocco di conversazioni con te... una volta pensavo che potevi essere presente al mio compleanno e invece non sei venuto, adesso ho un dolce... un piccolo dolce...
"Mmhh!"
- Non riesco ad accendere la candela, qui, guarda, guarda cosa dice "Congratulazioni Adal Ramones"
"Ah!"
- Non c'è... non c'è un accendino? Vediamo, Lalo... non sei stato al mio compleanno! qualcuno mi ha detto che saresti arrivato, voglio spendere la candela...
"Sì"
- Voglio spegnere la candela... voglio spegnere la candela... facciamo una pausa pubblicitaria... è il mio compleanno!
"Ti... auguri Adal..."
- Si è spenta la candela, Luis! Ahi!!
"Dai... dai!"
- E' qui!
"Qui, soffia in fretta perché..."
- Ecco qui...
"Finisce che soffia il pubblico..."
- Mancano solo las Mañanitas (canzone di auguri spagnola)... ecco le Mañanitas
"Dai, le Mañanitas che cantava Re David" (Luis Miguel canta brevemente la Mañanitas)
- Grazie, grazie per essere stato al mio compleanno...torniamo per il finale... sapete chi c'è? Luis Miguel...

- Ascolta, ho spento le candele del mio compleanno fittizio, però è il tuo onomastico...
"Sì, è così"
- Stiamo registrando il giorno di San Michele... o Michele Arcangelo?
"San Michele Arcangelo, lo abbiamo appena saputo..."
- Sì, ha la spada ed è vendicatore e salvatore... sei stato vendicatore e salvatore?
"Da quanto ho capito..."
- Hai... hai fatto crescere qualcuno e a volte lo hai allontanato? perché io credo che Luis Miguel è stato lasciato... o è stato... però ha anche lasciato... lo hai fatto?
"Sì, certo, chiaro... sì, è difficile"
- Cosa fa male, essere lasciato o lasciare qualcuno?
"Credo che le due cose sono ugualmente... difficili... non nel senso dell'orgoglio, non c'entra, sai? Quando ci sono di mezzo i sentimenti perdono tutti o soprattutto le due persone... però tutti perdono... e sì, è vero, ho vissuto entrambe le esperienze"
- Sono le due facce della moneta, ora vorrei farti una domanda, caro Luis Miguel
"Sissignore"
- Rispondimi rapidamente
"Sissignore"
- Chicles di frutta... o banana?
"Eh?... Chicles di frutta? di frutta!" (fa la faccia sorpresa)
- Di frutta?
"Sì"
- Tavolo o privato?
"... privato..." (ride) "non mi fare questo tipo di domande, ti prego..."
- Siamo già in onda
"Bene, vai"
- Vediamo, tacos o torte?
"Mmhhh! dai!! è che tutti e due!!"
- Sono buone tutte e due, no?
"Sì, tutti e due! con salsa... entrambi!"
- Appassionato con gli amici o con le ragazze?
"Con i due!"
- Sì, entrambi sono buoni
"Certo, è così"
- Sì, con amici, parlando di... sono entrambi buoni?
"Sì, chiaro, però se devo scegliere scelgo le ragazze!"
- Pomeriggio assolato con abbronzatore o in cabina, in barca?
(Luis Miguel ride)
- Nell'ombra...
"Mmhhh!"
- Si muove solo un po' la barca...
"Però all'ombra?"
- All'ombra... con materassi d'acqua!
"Ahh, allora no... no, un pomeriggio di sole..."
- Pomeriggio di sole
"Quello che non abbiamo a Cancun"
- Quello che non c'è stato oggi a Cancun...
"Ci è mancato"
- Ti sei reso conto... ti ho raccontato Luis Miguel di quel giorno in cui eravamo ad Acapulco mia moglie ed io, tu andavi a cavallo e ti sei fermato tre metri giusto davanti a noi e mi dice Gaby, mia moglie, Digli che sei qui!... e io no! è sul suo cavallo, no?
"Ohh!"
- La verità è che...
"Sai che... io non ho realizzato quando me l'hai detto...è incredibile come... com'è piccolo il mondo, in che momento... noi andavamo..."
- Ed è stato così! credo che sia stato dopo l'intervista di Miami... no?
"Se, se me lo avessi detto..."
- No, macché! perché mi nitrisca e mi scalci il cavallo?
"Dai!"
- No?
"Su!"
- E che dopo Luis Miguel passi e dica... raccoglietelo!
(ridono)
- Raccoglietelo!
"No, dai... sarei stato contento di salutarti..."
- No... no...
"Sai che mi sei simpatico, lo sai da... molti anni"
- Non ci eravamo trovati...
"Mi diverto molto quando so che... ci incontriamo, professionalmente, e questo, però... sei una gran persona, la verità..."
- No, no, no... per noi...
"Deve essere una fortuna averti come amico..."
- No, dai, grazie!
"Quelli che ti hanno come amico devono sentirsi molto fortunati"
- Molte grazie...
"Perché sei una bella persona..."
- Quello che posso dire è che... personalmente pensavo che ci avrebbe seguito lo staff di Luis Miguel... per gente impenetrabile e un muro d'acciaio e che Luis Miguel era... ci hai fatto passare dove stavi prima delle interviste e abbiamo chiacchierato... e la prima domanda è stata "Come stai, Adal, così Yordi è entrato nel Big Brother, come farai?", no? siamo tristi per Yordi, pero so che si divertirà...
"Lo salutiamo affettuosamente"
- Un saluto, un saluto Yordi... Luis Miguel, l'unica cosa che posso dire è che ammiro... ammiro come hai condotto la tua carriera, la tua vita professionale, quando qualcuno bussa la porta di Luis Miguel... c'è un uomo, un cavaliere che non ha memoria, che dice quello che deve dire, ti sei conservato come un tesoro impenetrabile... la tua vita, credo che molti dovremmo apprendere da questo, credo che per qualcosa sei chi sei, perché hai saputo condurre le cose in un modo molto elegante che pochi hanno avuto e... quello che ti ho detto al principio dell'intervista è... che io mi sono portato qualcosa... oggi, qualcosa che tu ed io abbiamo firmato poco più di un anno fa. Penso che tu non lo avrai portato, però io l'ho portato... noi avevamo firmato la metà di un biglietto... e qui c'è la mia!
"Mi fai fare brutta figura davanti a tutti!" (cerca qualcosa nel portafoglio)
- Non mi dire che ce l'hai!... non mi dire che ce l'hai perché non ci credo...
"Penseranno... penseranno che sono..."
- Signore, signore, grazie!
"Ahh!"
- Molte grazie! ecco qui, avevamo detto che avremmo riunito il biglietto...
"Uniamolo, ecco qui!!"
- E questo me lo tengo io...
"Lo tieni tu?"
- Dai, grazie Luis Miguel, continuiamo con Otro Rollo... e la verità, sono state due interviste, sono state davvero un gran regalo e l'unico che ti posso dire da parte di tutto lo staff del programma, è grazie...
"Al contrario"
- Non un'intervista... ci hai dato il tuo cuore oggi...
"Grazie a te, Adal, grazie per essere venuto, per stare con me qui... in questo lancio del disco 33 a Cancun. Era da tanto che non presentavo un disco in Messico e a tutto il tuo pubblico, al tuo staff e a tutto il programma Otro Rollo, grazie mille"
- Molte grazie... e che continui con più dischi di platino, che so che con questo disco hai dischi di platino in 15 paesi... grazie mille e continua ad avere successo...
"Grazie"
- Non devo dirtelo io, sei, sei il nostro... non so, i paragoni sono brutti, però io gli credo, amico mio... c'è stato solo un Frank Sinatra e lui ha detto che ce n'era un altro ed è Luis Miguel.
"Grazie Adal"
- Lunga vita al Re!

Torna su | Home Page