up1.jpg (24191 byte)
sito italiano non ufficiale  

d



NOTIZIE

Gennaio-Giugno 2005 | Luglio-Dicembre 2005
Gennaio-Giugno 2004 | Luglio-Dicembre 2004
Luglio-Dicembre 2003

8 dicembre 2005 - México en la piel candidato al Grammy Award
luismimelp.jpg (8709 byte)México en la piel continua la sua marcia trionfale a poco più di un anno dalla sua uscita. Il debutto di Luis Miguel nel mariachi ha ottenuto infatti un ulteriore riconoscimento: oggi l'Academy del Grammy Award ha infatti annunciato le candidature al premio, che sarà consegnato a Los Angeles l'8 febbraio 2006. Nella categoria Miglior Album Musica Messicana figura anche México en la piel.
Nella stessa categoria ci sono anche Ya No Llores di Ramon Ayala y Sus Bravos Del Norte, Llegaron Los Camperos! Concert Favorites Of Nati Cano’s Mariachi Los Camperos di Nati Cano's Mariachi Los Camperos, Diez di Intocable e Las 3 Divas de Las 3 Divas.
Ancora una volta, quest'anno, l'artista col maggior numero di nomination è Mariah Carey, curiosamente ex fidanzata di Luis Miguel; hanno ottenuto 8 candidature, come lei, anche John Legend e Kanye West. Tra gli altri candidati noti al pubblico italiano ci sono Beyoncé Knowles, Stevie Wonder, Bruce Springsteen, Gwen Stefani e gli U2.

8 dicembre 2005 - Grandes Éxitos supera già le 600.000 copie
grandesexito.jpg (9349 byte)Warner Latina ha comunicato che a poco più di una settimana dalla sua uscita Grandes Éxitos, la prima raccolta dei successi di Luis Miguel ha già superato le 600.000 copie vendute. Il doppio CD di Luis Miguel è numero 1 in Messico e occupa i primi posti anche nella classifica latina di Billboard, la prestigiosa rivista USA, e nelle classifiche argentine. Il disco è uscito in Messico, America Latina, USA e Spagna il 22 novembre. Il 13 dicembre uscirà l'edizione di lusso dei Grandes Éxitos, che comprende un DVD con i video della tappa Warner della carriera di Luis Miguel.
Grandes Éxitos esce in questi giorni anche in Italia, nelle tre edizioni previste per i mercati di lingua spagnola. Invitiamo dunque tutti i lettori italiani di perluismiguel.com a comprare la loro versione preferita nei negozi italiani, affinché sia evidente alla casa discografica che esiste un pubblico di Luis Miguel anche in Italia. Nei prossimi giorni, mano a mano che ce li segnalerete, indicheremo in queste pagine i negozi in cui Grandes Éxitos è in vendita.

18 novembre 2005 - In Cile Luismi lancia il suo vino
vinounico.jpg (10482 byte)In Cile per i concerti che darà a Santiago e a Viña del Mar, Luis Miguel ne ha approfittato per lanciare il vino a cui dà il nome e alla cui creazione ha partecipato attivamente. Unico. Luis Miguel, questo il nome del vino, è una mescola di Cabernet Sauvignon e di Syrah e sarà in vendita nelle prossime settimane in Cile, negli USA e, non appena risolti i problemi legali del nome (c'è un vino che ha un nome simile), anche in Messico. Il cantante ha posato per pochi minuti accanto alla nuova produzione, ha brindato con i responsabili della cantina Ventisquero e, soprattutto, con l'enologo Aurelio Montes che con lui ha seguito tutte le fasi della creazione del vino. "Siamo tutti entusiasti e contenti. Dopo due o tre anni di lavoro, finalmente lo presentiamo al pubblico. Spero che piaccia alla gente, che si possano riconoscere le sue qualità." ha detto. Luis Miguel ha anche ammesso che spera che "Unico piaccia soprattutto alle donne".
L'artista è un ottimo venditore dei prodotti che promuove, soprattutto se, come in questo caso, ha contribuito direttamente alla loro creazione. Nella sua prima uscita a Santiago, al ristorante Puerto Marisko, ha chiesto di bere il suo vino. In compagnia di altre sei persone, tra cui la fidanzata Aracely Arambula e il manager Alejandro Asensi, Luismi ha mangiato aragosta e frutti di mare. I media cileni hanno risaltato che Aracely, accompagnata da insistenti voci di gravidanza, ha bevuto acqua naturale e ha mangiato una zuppa di frutti di mare "perché aveva una voglia".
Luis Miguel in questi giorni è involontariamente al centro di una polemica in Cile. A causa dell'ex presidente peruviano Alberto Fujimori, arrivato in Cile alcuni giorni fa creando grandi imbarazzi, sono cambiate le leggi di ingresso nel Paese e adesso tutti i passeggeri, che arrivano, con voli di linea o privati, devono recarsi negli appositi uffici di polizia per i controlli. Per Luis Miguel si è fatta un'eccezione, sono stati i poliziotti a salire sull'aereo privato del cantante. La giustificazione delle autorità è stata che la signora con cui viaggiava Luis Miguel, aveva un forte malessere e non le era possibile andare negli uffici di Polizia. Di lì la decisione di fare i controlli sull'aereo e le polemiche dei media cileni.

3 novembre 2005 - Luis Miguel vince il Latin Grammy
grammy.jpg (8855 byte)Ai Latin Grammy Luis Miguel aveva una sola candidatura, nella categoria Miglior Album di Musica Ranchera, e ha vinto, battendo mostri sacri come Rocío Dúrcal e Vicente Fernandez. México en la piel, esordio di lusso nella musica mariachi, ha così ottenuto uno dei riconoscimenti più ambiti della musica latina e chiude una traiettoria che è stata ricca di riconoscimenti. Non solo i circa due milioni di dischi venduti dalla sua uscita, ma anche una seconda edizione arricchita da due nuovi brani e un tour che sta ottenendo lusinghieri riconoscimenti di critica e di pubblico, con un Luis Miguel più vicino che mai al suo pubblico. La serata dei Latin Grammy è stata dominata da Juanes (miglior video per Volverte a ver, miglior canzone rock per Nada valgo sin tu amor, miglior album rock per Mi sangre) e da un insolitamente platinato Alejandro Sanz (miglior registrazione e miglior canzone dell'anno). La festa ha avuto un sapore italiano grazie al successo di Laura Pausini, vincitrice nella categoria Miglior Album Pop Femminile con Escucha (versione spagnola di Resta in ascolto) e artefice di uno dei momenti più magici della serata, con un'intensa interpretazione di Como si no nos hubiéramos amado (versione spagnola di Come se non fosse mai stato amore).

24 ottobre 2005 - Misterios del amor: le parole
luis.jpg (11256 byte)La radio spagnola Cadena Dial ha trasmesso questa mattina, in anteprima mondiale, Misterios de amor, il nuovo single di Luis Miguel, tratto dal disco Grandes éxitos, che uscirà il 22 novembre. La canzone, una delle due inedite del disco (l'altra è Si te perdiera, scritta da Manuel Alejandro, autore di Al que me siga di Mis romances), è stata scritta da Francisco Loyo, Alejandro Asensi e dallo stesso Luis Miguel, che l'ha anche prodotta.
La canzone si può ascoltare e scaricare dal sito www.elreysol.cl, che oggi pomeriggio dovrebbe metterla on-line "pulita", cioè senza le voci dei dj di Cadena Dial.
Qui trovate il testo di Misterios de amor e la traduzione in italiano:

Misterios de amor
Te amé, te di mi soledad/sentí lo que es desear/viajar a un mundo nuevo/más hoy después de las promesas/solo recuerdos quedan, el destino decidió/son juegos del amor/misterios del amor/que será de mi, seras mis sueños/mi principio y fin/son juegos del amor/misterios del amor/es que fuiste solo la ilusión/que me ha destrozado el corazón/es mejor decir, adiós/Mujer, no puedo comprender/no sé si fue un error/haber amado tanto/hoy después de la tormenta/el alma que se niega a querer decir adios/son juegos del amor/misterios del amor/que será de mi, seras mis sueños/mi principio y fin/son juegos del amor/misterios del amor/es que fuiste solo la ilusión/que me ha destrozado el corazón/es mejor decir, adiós

Misteri d'amore
Ti ho amato, ti ho dato la mia solitudine/(con te) ho sentito quello che è desiderare/viaggiare in un nuovo mondo/oggi di più dopo le promesse/rimangono solo i ricordi, il destino lo ha deciso/Sono giochi dell'amore/Misteri dell'amore/che sarà di me, sarai il mio sogno/il mio inizio e fine/Sono giochi dell'amore/misteri dell'amore/è che sei stata solo l'illusione/che mi ha distrutto il cuore/è meglio dire addio/Donna, non riesco a capire/non so se è stato un errore/aver amato tanto/oggi dopo la tormenta/l'anima si nega a voler dire addio/Sono giochi dell'amore/Misteri dell'amore/che sarà di me, sarai il mio sogno/il mio inizio e fine/Sono giochi dell'amore/misteri dell'amore/è che sei stata solo l'illusione/che mi ha distrutto il cuore/è meglio dire addio


18 ottobre 2005 - Misterios del amor, il primo single
lmsingle.jpg (9620 byte)Il primo single del disco Grandes éxitos di Luis Miguel, in uscita il 22 novembre 2005, è una delle due canzoni inedite, Misterios del amor. Lo ha comunicato Warner Music, la casa discografica del cantante, che ha anche annunciato che la canzone si ascolterà nelle radio latine a partire dal 24 ottobre. La canzone ha un taglio pop, così come l'altro inedito, Si te perdiera.
L'uscita del nuovo album troverà Luis Miguel in Cile, dove si esibirà nella capitale, Santiago, e a Viña del Mar. In occasione delle date cilene Luis Miguel non solo lancerà il nuovo disco, ma presenterà anche il vino che porta il suo nome, Unico. Luis Miguel, una mescola con l'85% di Cabernet Sauvignon e il 15% di Syrah scelta personalmente dal cantante messicano nei suoi viaggi in Cile. Il prodotto sarà commercializzato, a partire da novembre, in Cile, Messico e USA e costerà circa 28 dollari.


14 ottobre 2005 - Grandes Éxitos, nuovo disco a novembre
nuovodisco.jpg (12388 byte)Uscirà il 22 novembre 2005 la prima compilation di grandi successi di Luis Miguel; lo ha annunciato la Warner Latina, la sua casa discografica. Nel disco, intitolato semplicemente Grandes éxitos (Grandi successi), ci saranno 26 canzoni più due inediti, Misterios del amor e Si te perdiera, entrambi prodotti dal cantante. Il nuovo lavoro del Sol potrà essere acquistato in tre diverse versioni. La prima, l'edizione di lusso, avrà due CD più un DVD con le immagini di 15 video e una brochure di 12 pagine con foto mai apparse prima. Ci sarà quindi anche un'edizione di 32 canzoni, senza video. E, infine, ci sarà una terza versione con un DVD doppio che contiene tutti i video di Luis Miguel, al 1987 a oggi. "Le canzoni contenute in Grandes éxitos, riflettono la grande traiettoria musicale di Luis Miguel in tutti i suoi generi, dal pop al bolero alla musica ranchera" spiega in un comunicato la Warner. I grandi successi presentati nel doppio CD sono: Ahora te puedes marchar; Cuando calienta el sol; Fria como el viento; Un hombre busca a una mujer; La Incondicional; Entrégate; Tengo todo excepto a tí; Será que no me amas; Inovidable; No sé tu; Hasta que me olvides; Suave; El día que me quieras;
Somos novios; La media vuelta; Si nos dejan; Dame; Como es posible; Por debajo de la mesa; Amor, amor, amor; O tu o ninguna; Sol, arena y mar; Perfidia; Te necesito; Vuelve; Y; La bikina; Que seas feliz; Sabes una cosa.

11 ottobre 2005 - Una notte indimenticabile a El Paso
elpaso.jpg (8213 byte)Il tour México en la piel procede negli USA raccogliendo quasi ovunque successi di pubblico e di critica. Dopo le date di Los Angeles, che hanno proiettato Luis Miguel al secondo posto nella classifica degli artisti che hanno sbancato il box office USA in una sola località (precede anche mostri sacri come Celine Dion ed Elton John e ha davanti solo Paul McCartney), il cantante messicano si è spostato verso il sud-ovest del Paese e gli Stati confinanti con il Messico. E, purtroppo per lui e per il suo pubblico, sono inziati i guai. Con il cambio climatico è arrivata una forte influenza e Luis Miguel ha dovuto annullare la data di Albuquerque e rimandare di un paio di giorni il primo concerto di El Paso. Proprio nella città texana, a pochi passi dalla frontiera del Messico, il cantante si è esibito con evidenti difficoltà fisiche. Nel primo concerto, raffreddato e con la voce che non sempre lo accompagnava, ha chiesto più volte aiuto al pubblico, ironizzando sullo suo stato di salute: "Col vostro aiuto domerò questo mostro" ha detto toccandosi il petto. Più volte si è ritirato per riposarsi, altre volte ha chiesto un bicchiere d'acqua e, addirittura una tequila "perché adesso ne ho proprio bisogno" ha sorriso. Ma è stato in questo concerto difficile che Luis Miguel ha svelato il suo lato più umano e più divertente. Secondo quanto raccontano i fans presenti, ha cantato al telefono di una fan per l'ammiratrice all'altro lato del filo, ha cantato con un orsacchiotto in mano fingendo che stesse cantando il pupazzo. Insomma è stato scherzoso e giocoso nonostante le difficoltà e ha conquistato e sedotto il suo pubblico di El Paso. Accanto a lui, o per meglio dire, in prima fila, davanti a lui, ancora una volta Aracely Arambula, la bella compagna, che lo ha sostenuto col sorriso nei momenti di difficoltà. E anche Aracely, riconosciuta dai fans, ha avuto il suo beldaffare, facendosi foto con i cellulari del pubblico o rispondendo ai telefonini che le davano. Sempre sorridente, sempre gentile, nonostante il servizio di sicurezza abbia varie volte cercato di allontanare i fans perché potesse seguire tranquilla il concerto del suo fidanzato.

21 settembre 2005 - Luismi candidato all'American Music Awards
ama05_big.jpg (7024 byte)Luis Miguel, Shakira e Daddy Yankee si contenderanno l'American Music Awards nella Categoria Miglior Artista della Musica Latina. Le nominations sono state comunicate in una cerimonia al Beverly Hills Hotel di Los Angeles; la premiazione si terrà il 22 novembre 2005 allo Shrine Auditorium di Los Angeles. L'artista con più nominations è Mariah Carey, che ne ha ottenute quattro.
Per Luis Miguel si profila una dura battaglia: Daddy Yankee ha imposto negli USA e nel mondo il reggaetón della sua Gasolina; Shakira è stata una delle regine dell'estate con l'ambizioso Fijación oral e ha conquistato vari Paesi al ritmo de La tortura, in coppia con Alejandro Sanz. E' comunque notevole che Luismi, che ha proposto un disco di musica regionale come México en la piel, risulti nella terzina delle nominations.
E ancora una notizia, a dimostrare i risultati straordinari che il messicano sa raccogliere. A Buenos Aires è iniziata la vendita dei biglietti per i due concerti che terrà allo Stadio di Velez a novembre: in una sola giornata ne sono già stati venduti 10.000.

20 settembre 2005 - Luis Miguel, primo latino premiato a Las Vegas

lasvegas05.jpg (8390 byte)Gli spettatori del concerto di Luis Miguel a Las Vegas hanno avuto una bella sorpresa quando, terminata la canzone Y, gli altoparlanti hanno annunciato l'ingresso sul palco di Robert Alexander, Presidente del Las Vegas Walk of Stars, di Pablo Zavala, direttore degli Affari Ispanici del Las Vegas Walk of Stars e dell'ambasciatore dello Stato del Nevada Luna. I tre erano gli incaricati di premiare Luis Miguel per essere il primo artista latino ad avere ottenuto una stella sulla Walk of Fame della città del Nevada. Raggiante, il cantante ha ritirato il riconoscimento sotto lo sguardo del fratello Alejandro e di Aracely Arámbula, la sua compagna, entrambi presenti al concerto. "Thank you very much. Grazie. Questo è per tutti voi, tutti e ognuno di voi rendete possibile tutto questo. Grazie mille e un grande applauso a tutti voi. Grazie!" ha detto Luismi senza smettere di sorridere. Poi sono partite le note di La bikina, una delle rancheras da tempo presenti nel repertorio del cantante e una delle canzoni più festeggiate dal pubblico di Las Vegas.
Un video della premiazione si può vedere nel sito del Fans Club Por la magia de Luis Miguel, cliccando qui. E' in Home Page e dovete solo aspettare che si carichi.
Secondo quanto racconta la stampa latinoamericana, durante il concerto Luismi ha dedicato Sabes una cosa di México en la piel e alcuni bolero ad Aracely Arámbula.
La foto del concerto è stata scattata da fernandolucario del Foro di Luis Miguel di Univisión.

15 settembre 2005 - Luis Miguel, più messicano che mai
tourmelp.jpg (17351 byte)La facciata di una hacienda in stile messicano con una finestra e una scalinata al centro, ai lati due colonne con rose bianche a mo' di rampicanti e un Luis Miguel sorridente e felice. E' iniziato così il tour di México en la piel, che nei prossimi due mesi porterà il cantante messicano in 40 città degli Stati Uniti, Argentina e Cile. Luismi si è presentato vestito con un abito nero, camicia bianca, cravatta nera a pois bianchi e ha esordito con alcuni dei suoi successi che da tempo non cantava in concerto, Que nivel de mujer e Me niego a estar solo tra i tanti. Poi sono entrati in scena undici mariachi vestiti di bianco e Luis Miguel, nel frattempo cambiatosi e vestito con una camicia nera sbottonata e con i pantaloni del charro, il tipico abito messicano, con ricami argentati ai lati, ha reso omaggio al suo Paese cantando molti dei successi di México en la piel: Que seas feliz, Sabes una cosa, Cielo rojo, De que manera te olvido, El viajero, tra le altre. Ci sono state altre rancheras che Luis Miguel ha nel suo repertorio: Y, La media vuelta, Amanecí en tus brazos, La bikina, El rey e Si nos dejan.
Nell'ultima parte del concerto Luismi, vestito con una notevole camicia dorata e con pantaloni neri, si è dedicato ai bolero, che non possono mai mancare nei suoi shows. Seduto al bordo del palco, quasi a contatto col pubblico, ha cantato Usted, La Puerta, Tu me acostumbraste.
Per tutto il concerto, sorridente e visiblmente contento, il cantante ha giocato con il pubblico, animandolo a partecipare; ha flirtato con le fans, con i suoi famosi movimenti del bacino e molti sguardi complici, facendole impazzire; ha salutato i fans nelle posizioni più lontane dal palco, scherzando e invitandoli a farsi sentire. Euforico, ha mandato "un abbraccio a tutta la mia gente qui davanti". Varie volte è uscito di scena dando per chiuso il concerto ed è tornato poi sul palco, richiamato dal pubblico. L'ultima volta ha cantato parte del suo repertorio pop, tra cui Vuelve e Será que no me amas. Poi, dopo circa un paio d'ore di musica, ha mandato baci al pubblico e ha salutato definitivamente con un promettente "Hasta la proxima!" (Alla prossima!)
La stampa latina lo ha definito un concerto "molto messicano": più volte il tricolore del Paese azteca, che proprio in questi giorni celebra l'anniversario dell'Indipendenza, è apparso sui tre schermi giganti della scenografia, quasi la metà dello spettacolo è stata dedicata alla musica mariachi, alla fine sono scesi sul pubblico nastri verdi banchi e rossi, i colori della bandiera messicana. Il pubblico è apparso come sempre euforico e soddisfattissimo di rivedere Luis Miguel in concerto: vederlo cantare con i mariachi era il sogno, avverato, di molti. Dopo Fresno, Luis Miguel canterà a Santa Barbara, proprio il 15, Festa dell'Indipendenza del Messico, e quindi a Las Vegas.
La scaletta del concerto è la seguente:
Introduzione musicale; Què nivel de mujer; Con tus besos; Medley (Dame tu Amor, Sol arena y mar, Suave); discorso di Luis Miguel; Me niego a estar solo; Medley Romance (No me platiques màs; La puerta; Contigo en la distancia; Usted; La barca; No sé tu; Inolvidable); Medley Segundo Romance (El dìa que me quieras; Historia de un amor; Nosotros); Medley Romances (Por debajo de la mesa; La gloria eres tu; Bésame mucho); Medley Mis Romances (Perfidia; Tu me acostumbraste; La última noche; Amor,amor,amor); Pensar en ti; Te necesito; Introduzione Mariachi; El viajero; Entrega Total; Échame a mí la culpa; México en la piel; Cruz de olvido; De qué manera te olvido; Motivos; Que seas feliz; Sabes una cosa; Y; La bikina; Mi ciudad; Medley (Vuelve, Eres, Cómo es posible que a mi lado; Será que no me amas; Te propongo esta noche)
La foto del concerto è stata scattata da aries2328 del Foro di Luis Miguel di Univisión.

13 settembre 2005 - Luis Miguel secondo Juan Carlos Calderón
luiscalderon.jpg (9709 byte)Luis Miguel è un uomo molto duro e allo stesso tempo spiritoso, amante degli scherzi e molto amico dei suoi amici. L'inedito ritratto è di Juan Carlos Calderón, l'autore di alcuni dei più grandi successi di Luis Miguel, intervistato ieri da Carlos J. Rubio nello speciale di 24 ore andato in onda su SKS Radio per iniziativa del Fans Club Por la magia de Luis Miguel. Il cantante messicano è molto duro con i suoi collaboratori, ha raccontato Calderón: "Ma lo capisco perché la prima persona da cui esige tanto è se stesso. E' cresciuto con la dura disciplina insegnatagli da suo padre Luis. Non bisogna dimenticare che Luis Miguel è un uomo che si è fatto da solo, tutto quello che ha se l'è guadagnato lui, col suo lavoro. Capisco che sia duro perché poi vedo quanto è esigente con se stesso". Ci sono però anche lati di grande dolcezza: "Quando si dà si dà completamente. Con i suoi amici è molto attento e premuroso, vuole che stiano bene. A volte le sue attenzioni mi stancano! Non ha molti amici, ci siamo io, il torero spagnolo, Ponce, e il suo amico d'infanzia, Alejandro. Con me si diverte perché sono più selvaggio di lui, dico e faccio cose che lui non oserebbe fare. Gli piace quando racconto le barzellette, con parole forti che lui non dice, magari siamo con qualche sua fidanzata e lui si agita perché non parla così, ma si vede che si diverte".
Calderón non si limita ad essere un buon amico di Luis Miguel, non solo è uno degli artefici dei suoi successi più grandi come, ad esempio La incondicional ("Quando l'ho scritta non mi sono reso conto dell'impatto che avrebbe avuto, è stato durante il mixaggio, dopo che Luis Miguel l'aveva cantata che ho capito che avevamo per le mani un grande successo"). E' anche una delle persone che più lo stimolano ad ampliare la sua carriera: "Luis ha una paura folle di rimanere incastrato e per questo cerca sempre cose nuove, per questo la nostra collaborazione continua da tanti anni, anche se abbiamo un rapporto di amore-odio per i nostri caratteri, molto forti. Io gli dico sempre, ma Luis, perché non incidi un disco in inglese? ha una pronuncia molto buona della lingua, sarebbe un grandissimo successo! perché non vai in Europa? da ragazzo ha avuto un grande successo in Italia, cantando in italiano, perché non ci riprova? e gli dico anche, il cinema! da ragazzo ha fatto qualche film in Messico, perché non prova Hollywood? Non è conosciuto come in Messico, perché no?"
Nel ritratto di Calderón Luis Miguel è un giovane uomo solo, che ha avuto una vita complicata e che non esita a confidargli i suoi timori: "Ci siamo visti poco prima che compisse 35 anni e mi ha detto "Sto diventando vecchio, no?" e gli ho risposto di non dire fesserie, che stava appena iniziando a vivere. Che fino a quel momento era stato un bambino, che adesso iniziava ad essere un ragazzo e poteva godere di ogni momento con consapevolezza, con tutto il tempo davanti. Lui ci ha pensato un attimo e poi mi ha detto "Grazie, mi hai aiutato"" Questo Luis un po' solitario è ben descritto da No me fio, la canzone che Juan Carlos Calderón gli ha scritto per Amarte es un placer e che più di tutte racconta il mondo interiore e le paure del cantante: "E' una canzone che parla di me, perché non potrei mai scrivere cose che non potrei cantare io" ha spiegato il compositore "ma è ovvio che è una canzone che parla anche di lui. Di fronte alle delusioni e ai tradimenti reagiamo in maniera distinta, io sono più indifferente, quasi non ne sono toccato e vado avanti. Luis Miguel invece, siccome si dà tanto alle persone, ogni volta che viene tradito ne soffre terribilmente, viene ferito. Di qui il No me fio, Non mi fido, e la canzone".
La collaborazione tra i due artisti è forse la più lunga di quelle della carriera di Luis Miguel: "Né a lui né a me piacciono i falsi modesti. Io so e lui sa che il miglior pop glielo scrivo io, per questo quando deve incidere un disco mi chiama e mi chiede se ho qualcosa per lui. In genere scrivo per lui sempre, non ci sono periodi determinati; lui mi può chiamare in qualunque momento e preferisco avere canzoni pronte, anche perché, ovviamente, non lavoro solo per lui. Scrivere una canzone, siccome ci metto l'anima, mi torturo di notte, mi prende anche 15-20 giorni, non sono di quelli che compongono in 3-4 giorni. Diciamo che Luis Miguel se vuole un buon pop si rivolge a me, se vuole un buon bolero ad Armando Manzanero, che ha il mio stesso ruolo, però nella versione bolero". Adesso stanno lavorando a un progetto di cui Calderón non ha voluto dire molto: "A dicembre, durante una pausa del tour, ci vedremo per incidere alcune cose, ma non posso anticipare niente. Sarà una sorpresa".
Aspettiamo con ansia la sorpresa!


6 settembre 2005 - Tutti i significati nascosti di Mi ciudad
penacho.jpg (9156 byte)Il brano di seguito riportato è la fedele traduzione della magnifica spiegazione fornita da Martha Codó di ¡Viva el Rey! sul significato delle parole di Mi ciudad. Come vedrete ogni parola del testo è un omaggio alla storia e alla cultura di Città del Messico. Un grazie doveroso a jezabell del Foro di Univision per aver pubblicato le spiegazioni di Martha e un grazie a Martha per il fantastico lavoro.
Gli antichi aztechi costruirono la città su un lago (Texcoco) perché lì trovarono l'indicazione degli déi (un'aquila che su un nopal divorava un serpente), per questo nello scudo della bandiera messicana c'è la fondazione di Tenochtitlan. Città del Messico fu dunque fondata sull'acqua e per le coltivazioni si idearono le chinampas, che erano spazi terrestri, come isole galleggianti.
Mi ciudad es Chinampa
en un lago escondido
es Zenzontle que busca
en donde hacer nido
Rehilete que engaña
la vista al girar

Il zenzontle è un uccello tipico del Messico
Il Rehilete è una girandola tradizionale delle feste di settembre, si colloca sulle macchine e sulle biciclette, adesso si mette anche nelle case perché si costruisce in dimensioni più grandi; a settembre si utilizzano i colori della bandiera ed è diventato comune mettere i rehiletes in giardino (Luis Miguel ne ha messo uno nella sua casa di Acapulco). Si muovono con il vento.
Chapultepec è un bosco che si trova nella parte centrale di Città del Messico, ha una lunga storia, dall'epoca degli Aztechi. Lì c'erano i bagni di Montezuma, poi, durante il viceregno, si costruì un castello abitato dall'Imperatore Massimiliano, Don Porfirio Díaz e alcuni presidenti. E' stato anche collegio militare, qui ha avuto luogo la Battaglia dei Bambini Innocenti, durante l'invasione nordamericana, nel 1847. Adesso è un museo. Ci sono due laghi in Chapultepec, sono gli specchi che proteggono il castello. Tutto il Paseo de la Reforma e l'Avenida Juárez che uniscono Chapultepec e lo Zócalo sono pieni di monumenti, tra cui El Ángel de la Independencia (che conserva i resti degli eroi di questo periodo storico), il Monumento a Cuauhtémoc (l'ultimo imperatore azteca), quello di Cristóbal Colón e l'Emiciclo a Juárez.
Mi ciudad es la cuna
de un niño dormido,
es un bosque de espejos
que cuida un castillo,
monumentos de gloria
que velan su andar

Penacho era la decorazione del capo che utilizzavano in epoca precolombiana; gli imperatori utilizzavano vere e proprie opere d'arte, fate con piume di quetzal e decorazioni d'oro massiccio.
I sarape sono poncho con colori molto vivaci, in realtà servono per coprire dal freddo, ma sono così vistosi che sono stati utilizzati anche come ornamento e abito tipico.
Si sa che le serenate sono tipiche del Messico, gli innamorati portano trio o mariachi per cantare alle loro donne sotto le loro finestre.
Es un sol con penacho
y sarape veteado
que en las noches
se viste de charro
y se pone a cantarle al amor.

E' anche consuetudine dipingere la donna messicana con le trecce, per questo in questa parte della canzone si parla della città come di una donna dalla pelle scura che si disfa l'acconciatura per andarsene a dormire.
Por las tardes con la lluvia
se baña su piel morena
y al desatarse las trenzas
sus ojos tristes se cierran


30 agosto 2005 - Suona Mi ciudad in tutto il Messico

mexicoenlapiel.jpg (8348 byte)Mi ciudad è il primo single tratto da México en la piel Edición Diamante, il disco di Luis Miguel che uscirà il 5 settembre e che festeggia il successo delle vendite di México en la piel regalando due brani inediti (Mi ciudad e Por un amor) e alcuni video in DVD. La canzone, dedicata a Città del Messico,  con immagini e parole della cultura azteca, è in rotazione da ieri su tutte le radio messicane. La vedova di Guadalupe Trigo, Viola, ha elogiato la versione della canzone proposta da Luis Miguel: "Mi piace molto l'interpretazione di Luis Miguel, è molto bella. Ha una voce stupenda, che suona molto fresca. Credo che sia importante che il produttore rispettasse gli arrangiamenti originali, e in più a un suono attualizzato, con una strumentazione molto presente". Per i fans italiani, che ovviamente non potranno ascoltare Mi ciudad nelle radio del loro Paese, fortunatamente esiste Internet. Qui di seguito trovate alcuni siti dove è possibile ascoltarla:
www.elreysol.cl/; aspettate che la Home Page si scarichi completamente, Mi ciudad è in sottofondo (per ascoltarla ci vogliono alcuni minuti).
www.tvazteca.com/; basta premere il "play" per poter ascoltarla, una volta caricata.

29 agosto 2005 - 24 ore con Luis Miguel anche su Internet
mariachi.jpg (8776 byte)Per l'inizio del Tour México en la piel, i fans spagnoli del Fans Club Por la magia de Luis Miguel hanno organizzato uno Speciale 24 ore con Luis Miguel, con la collaborazione della radio Skool Show FM, guidata da Carlos J. Rubio. La trasmissione inizierà alle ore 10 di domenica 11 settembre 2005 e proseguirà fino alle ore 10 del giorno successivo.
Potranno seguire la 24 ore non solo i fans spagnoli, ma, grazie ad Internet, anche i fans residenti in tutto il mondo. Sarà, insomma, un vero e proprio evento globale, tutto dedicato alla musica e alla magia del cantante messicano. Per seguire questo imperdibile evento anche dall'Italia, l'indirizzo è www.sksradio.com. Si potrà partecipare alla trasmissione anche inviando un'email all'indirizzo info@sksradio.com o telefonando al numero 0034 91 3090252. Più numerosi saranno gli interventi dall'Italia più sarà evidente l'esistenza e l'entusiasmo dei fans italiani di Luis Miguel. Dunque, partecipate!


23 agosto 2005 - México en la piel candidato al Latin Grammy
copertinamexico.jpg (12983 byte)C'è anche México en la piel tra le produzioni musicali che hanno ottenuto la nomination per la sesta edizione dei Latin Grammy, che si terrà allo Shrine Auditorium di Los Angeles il 3 novembre 2005. Il disco di Luis Miguel è candidato nella categoria Miglior Album di Musica Ranchera con No soy de nadie di Pepe Aguilar, Alma Ranchera di Rocío Dúrcal, Vicente Fernández y Sus corridos consentidos di Vicente Fernández e Tradicional di Ana Gabriel. E' un autentico "scontro" tra i big della musica tradizionale messicana, con i veterani Rocío Dúrcal e Vicente Fernández alla ricerca dell'ennesima conferma internazionale e un esordiente di lusso nel genere come Luis Miguel.
Con cinque candidature la trionfatrice delle nomination è la rivelazione dell'anno, la giovane cantautrice spagnola Bebe; la seguono con tre nominations, tra gli altri, il marito di Jennifer López, Marc Anthony, e Juanes, che sta facendo ballare l'Italia con La camisa negra.
"Quest'anno le candidature riflettono davvero la grande diversità non solo di genere, ma anche generazionale che caratterizza oggi la musica latina" ha commentato il presidente dell'Accademy Gabriel Abaroa "Nei nostri sei anni abbiamo premiato non solo artisti affermati, ma anche cantanti e autori emergenti e i professionisti creativi che generalmente rimangono nell'ombra. Avremo molto da festeggiare il 3 novembre".
A Los Angeles la musica in spagnolo suonerà anche un po' italiana: tra i candidati c'è anche Laura Pausini con Escucha, la versione spagnola di Resta in ascolto, nella categoria Miglior Album Femminile.


19 agosto 2005 - La copertina della Edición Diamante
melp2.jpg (9444 byte)Su Internet è già stata pubblicata l'immagine della copertina di México en la piel: Edición Diamante, l'attesissimo CD con DVD di Luis Miguel. Nessuna foto del bel cantante messicano, ma un'elegante copertina argentea su cui appaiono semplicemente il titolo del disco e il nome dell'artista. La copertina è stata pubblicata su siti come towerrecords.com e amazon.com, nei quali è possibile prenotare il disco. L'uscita dell'Edición Diamante di México en la piel è prevista per il 6 settembre negli USA, in America Latina e in Spagna; il disco, come già pubblicato in questa pagina, uscirà in edizione limitata. Potete prenotarlo su Internet ai seguenti indirizzi:
amazon.com (22,99 dollari)
towerrecords.com (23,99 dollari)

Per la foto della copertina, grazie a solmaniaco e jojo del Foro di Univisión

18 agosto 2005 - Edición diamante: i testi in anteprima
charro.jpg (9347 byte)Mancano ormai poco più di 20 giorni all'uscita dell'edizione speciale di México en la piel, con cui Luis Miguel rende omaggio al suo Paese e ai suoi fans (il doppio CD, che contiene anche alcuni video, vuole festeggiare il successo delle vendite di México en la piel, che ha ottenuto vari dischi d'oro e di diamante in Spagna, negli USA e in America Latina). Il disco conterrà due canzoni inedite, Mi ciudad e Por un amor. Mi ciudad è una delle canzoni più popolari e più amate dedicate a Città del Messico: il testo di Guadalupe Trigo è un affresco della capitale, in cui si mescolano elementi aztechi e coloniali. Por un amor è una canzone di disperazione romantica. Ecco i testi, e relative traduzioni, in anteprima:
Mi ciudad
musica E. Salas- letra G. Trigo
Mi ciudad es chinampa*/en un lago escondido/es cenzontle** que busca/en donde hacer nido/rehilete que engaña la vista al girar/Baila al son del tequila y de su valentía/es jinete que arriesga la vida/en un lienzo de fiesta y color/Mi ciudad es la cuna/de un niño dormido/es un bosque de espejos/que cuida un castillo,/monumentos de gloria que velan su andar/Es un sol con penacho y sarape veteado/que en las noches se viste de charro/y se pone a cantarle al amor/Por las tardes con la lluvia/se baña su piel morena/y al desatarse las trenzas/sus ojos tristes se cierran/Mi ciudad es la cuna/de un niño dormido/es un bosque de espejos/que cuida un castillo/monumentos de gloria que velan su andar/Baila al son del tequila y de su valentía/es jinete que arriesga la vida/en un lienzo de fiesta y color/Es un sol con penacho y sarape veteado/que en las noches se viste de charro/y se pone a cantarle al amor
La mia città
musica di E. Salas, testo di G. Trigo
La mia città è un chinampa*/in un lago nascosto/è un cenzontle** che cerca/il luogo in cui fare il nido/freccia che inganna lo sguardo girando/Balla al suono della tequila e del suo coraggio/è un cavaliere che rischia la vita/in una quadro di festa e colore/La mia città è la culla/di un bambino addormentato/è un bosco di specchi/che difende il castello/monumenti della gloria che vegliano il suo cammino/E' un sole con le penne*** e il sarape****/che di notte indossa il charro*****/e canta all'amore/Nei pomeriggi di pioggia/bagna la sua pelle scura/e al disfarsi le trecce/i suoi occhi tristi si chiudono/La mia città è la culla/di un bambino addormentato/è un bosco di specchi/che difende il castello/monumenti della gloria che vegliano il suo cammino/Balla al suono della tequila e del suo coraggio/è un cavaliere che rischia la vita/in una tela di festa e colore/E' un sole con le penne e il sarape/che di notte indossa il charro/e canta all'amore

* divisione azteca del terreno nelle zone lacustri, ottenuta con costruzioni di legno per trattenere il terreno fertile
** uccello che vive nel NordAmerica
*** le penne che adornavano il capo dei sovrani aztechi
**** una specie di poncho, tipico del Messico
***** tipico abito maschile messicano: caratteristico è il cappello dalle falde larghissime


Por un amor
de G. Parra
Por un amor/me desvelo y vivo apasionado;/tengo un amor/que en mi vida dejó para siempre/amargo dolor./Pobre de mí/esta vida mejor que se acabe/No es para mí.../Pobre de mí (coro: ay corazón)/pobre de mí (coro: no sufras más)/cuánto sufre mi pecho/que late tan solo por ti./Por un amor/he llorado gotitas de sangre del corazón,/me has dejado con el alma herida/sin compasión.../Pobre de mí/esta vida mejor que se acabe/No es para mí.../Pobre de mí (coro: ay corazón)/pobre de mí (coro: no sufras más)/cuánto sufre mi pecho/que late tan solo por ti.
Per un amore
di G. Parra
Per un amore/non dormo e vivo appassionato/ho un amore/che nella mia vita ha lasciato per sempre/un dolore amaro/Povero me/è meglio che questa vita finisca/non è per me/Povero me (coro: oh, cuore)/povero me (coro: non soffire più)/quanto soffre il mio petto/che batte solo per te/Per un amore/ho pianto gocce di sangue del cuore/mi hai lasciato l'anima ferita/senza compassione/Povero me/è meglio che questa vita finisca/non è per me/Povero me (coro: oh, cuore)/povero me (coro: non soffire più)/quanto soffre il mio petto/che batte solo per te


La foto di Luis Miguel con il charro è stata pubblicata nel Foro di Univisión

18 agosto 2005 - Giorni d'amore con Aracely
lmaracelymiami.jpg (9614 byte)In attesa di iniziare il lungo tour che lo porterà in vari Paesi del continente americano, Luis Miguel passa il suo tempo in compagnia di Aracely Arámbula, la bella cantante e attrice messicana da qualche mese al suo fianco. La coppia è stata fotografata recentemente a Miami, dove ha alloggiato a bordo del lussuoso yacht del cantante e si è dedicata al golf, uno degli sport preferiti di Luis Miguel, in uno dei club più esclusivi in un'isola della città della Florida. La Chule (la bella), come è affettuosamente chiamata Aracely Arámbula in Messico, si è dedicata anche alle passeggiate in bicicletta. Belli, felici e innamorati, Luis Miguel e Aracely sono apparsi sereni e di buonumore, lontani dal gossip che li voleva sull'orlo della rottura. Continuano a non confermare la loro relazione, con grande rabbia delle riviste e delle tv: pur di non dire una parola più del necessario, Aracely, che sta lanciando il suo nuovo disco, Sexy, ha risposto "Non lo so" a un giornalista che le chiedeva se è fidanzata e a chi le chiedeva se è innamorata del Sol (il soprannome di Luis Miguel), ha risposto di essere innamorata del sol, della luna e di tutto il mondo.
Il soggiorno a Miami ha creato molto clamore sui media latinoamericani: per la prima volta Luis Miguel e Aracely, che non hanno ancora confermato la loro relazione, nonostante siano stati fotografati più volte insieme, sono stati ripresi mentre si baciavano. Le immagini, trasmesse dal programma di gossip El gordo y la flaca, sono state molto commentate sui media: è infatti forse la prima volta che Luis Miguel viene fotografato in teneri atteggiamenti con una delle sue fidanzate. Il video del servizio de El Gordo y la Flaca gira anche su Internet: se lo volete scaricare, lo trovate nella Home Page del sito www.elreysol.cl, sotto il titolo "Luis Miguel y Aracely".
Con un nuovo amore che fa parlare tutti i media del continente e l'imminente uscita dell'edizione speciale di México en la piel, l'attesa per la tournée, si fa ancora più spasmodica.
La foto è della rivista TvNotas USA, pubblicata nel Foro di Luis Miguel di Univisión

27 luglio 2005 - México en la piel in edizione speciale
queseas.jpg (5882 byte)Il 6 settembre uscirà un'edizione speciale di México en la piel, chiamata México en la piel: edición diamante. Il cd sarà doppio; uno conterrà le canzoni di México en la piel più i due inediti Por un amor e Mi ciudad; l'altro sarà invece un dvd di alcuni dei mariachi più famosi cantati da Luis Miguel. La distribuzione delle canzoni è la seguente:
CD1: El viajero, Entrega Total, Échame a mi la culpa, Mexico en la Piel, Cruz de Olvido, De qué manera te olvido, Luz de luna, Motivos, Cielo rojo, Paloma Querida, Que Seas Feliz, Un Mundo Raro, Sabes una cosa, Por un amor, Mi ciudad
CD2: Que seas feliz (DVD), El Viajero (DVD), Y (DVD), La Bikina (DVD), La Media Vuelta (DVD).
Il disco, che uscirà alla vigilia del tour del cantante messicano e sembra essere dunque un regalo per i fans che lo saluteranno nei concerti, sarà in edizione limitata. Su amazon.com, dove potete trovare ulteriori dati, il doppio cd costa 24,98 dollari e può essere già ordinato. Basta che clicchiate qui.

27 luglio 2005 - Tutti vogliono Luis Miguel
166.jpg (9101 byte)Ricordate Rosana, la cantante spagnola de El Talismán? ha appena pubblicato un nuovo disco e, presentandolo in Messico, ha dichiarato che le piacerebbe collaborare con Luis Miguel. "Possiede una delle voci migliori oggi presenti sul mercato ed è uno dei miei artisti preferiti. Le mie canzoni ed io siamo a sua disposizione" ha affermato in una conferenza stampa. Ma non c'è solo Rosana che esprime la sua ammirazione per el Sol de México. Joan Sebastián, uno dei più noti cantautori messicani, ha fatto sapere che sarebbe felice se Luis Miguel incidesse una delle sue canzoni. E non solo, il gruppo Sin Bandera lancerà nei prossimi mesi sul mercato un disco di inediti, Mañana, e un disco di cover, Pasado. In quest'ultimo, spiegano, "canteremo canzoni già note, che hanno un significato speciale per noi. Faremo un tributo a Luis Miguel, Miguel Bosè e all'italiano Jovanotti; con alcuni di loro siamo in contatto per vedere se fare duetti".
A poche settimane dalla partenza del suo tour, Luis Miguel è più che mai sulla cresta dell'onda, anche suo malgrado. In un'intervista televisiva ad Aracely Arámbula, la sua attuale fidanzata, il cantante è stato il convitato di pietra e la bella attrice messicana ha fatto i salti mortali per evitare di parlare della loro relazione.

15 luglio 2005 - Un nuovo disco per l'autunno?
luismi.jpg (12644 byte)Sono sempre più diffuse le voci che vogliono Luis Miguel a Los Angeles, impegnato nelle registrazioni di un nuovo disco.
Secondo il giornale messicano Reforma il disco sarà una raccolta di canzoni di successo di grandi interpreti mondiali e proporrà alcuni inediti, la produzione sarebbe a carico di Juan Carlos Calderon, con cui Luis Miguel ha già lavorato in passato.
Il Fans Club argentino Nuestro Sol ha invece comunicato che il disco, ancora senza titolo, conterà sulla collaborazione di Armando Manzanero, uno dei più fedeli autori di Luis Miguel, e dell'artista messicano Marco Antonio Solís. Sia Reforma che Nuestro Sol affermano che il disco uscirebbe a  settembre. Il condizionale è d'obbligo, dato che proprio a settembre inizierà il tour di México en la piel ed è difficile immaginare il lancio di un nuovo disco in contemporanea con una tournée dedicata ad un altro. In fondo, non resta che aspettare fino a settembre e, come sempre, non appena ci saranno ulterori notizie, le troverete in questa pagina.

Torna su | Home Page